Percorsi ciclabili
print this page

a - BIKE – n.3: CICLOVIA DEL TOCE, in bici tra i boschi

IL SEGUENTE PERCORSO FA RIFERIMENTO ALLA MAPPA SUI PERCORSI IN BICICLETTA NEL DISTRETTO TURISTICO DEI LAGHI MONTI E VALLI, DISPONIBILE IN FORMATO CARTACEO PRESSO GLI UFFICI TURISTICI DEL TERRITORIO E IN FORMATO EBOOK CLICCANDO QUI.

PISTA CICLABILE

Il percorso parte da Vogogna e raggiunge Ornavasso attraversando il tratto centrale della valle del Toce, tra campi coltivati e boschi di pianura. Si attraversa anche Bosco Tenso, oasi WWF istituita nel 1990 dal comune di Premosello e dalla sezione WWF di Verbania a tutela dell'ultimo residuo di bosco planiziale nella valle del Toce, un tempo esteso in tutta l'Ossola e ora drasticamente ridotto e frazionato. L'area è importante per la presenza di una ricca avifauna, sia stanziale che migratoria. L'oasi è attrezzata con una serie di bacheche che descrivono le specie animali presenti nell'area. 

Dal centro storico di Vogogna si costeggia il Palazzo Pretorio e si scende lungo Via Lossetti Mandelli fino ad incrociare la strada provinciale (Via Nazionale) che si segue per breve tratto (corsia ciclabile presente) fino ad un attraversamento dove si imbocca Via Ponte di Megolo. Subito dopo il sottopasso ferroviario si gira a sinistra e si segue una stradina di campagna sterrata che prosegue fino a diventare pista ciclabile. La pista continua molto bella e rilassante tra prati fioriti, coltivazioni ed alberi maestosi fino a raggiungere e attraversare l’Oasi WWF di Bosco Tenso. La pista termina appena prima del sottopasso ferroviario. Da qui per proseguire si hanno due possibilità:

1. Imboccare il sottopasso ferroviario e portarsi sulla strada provinciale. Percorrerla per circa 1 KM m in direzione Cuzzago e subito dopo il ponte su un torrente laterale si prende il primo sottopasso a destra e si segue la pista ciclabile sterrata fino a Cuzzago.

2. Invece di entrare nel sottopasso si gira a destra, si costeggia la ferrovia e si segue la pista ciclabile promiscua sterrata per circa 1 km portandosi nella zona di confluenza tra il Fiume Toce e un torrente laterale (Rio Crotta). Qui la pista si interrompe per riprendere subito oltre il corso d’acqua. Si scende quindi a guadare il rio, quasi sempre asciutto e si risale dall’altra parte a riprendere la pista ciclabile a fondo naturale che arriva dal sottopasso ferroviario e che prosegue fino a Cuzzago tra campi di granturco. Arrivati al sottopasso che porta alla stazione ferroviaria di Cuzzago si può deviare verso il paese per una visita oppure continuare a destra seguendo le indicazioni fino ad incrociare la strada provinciale subito prima del Ponte di Migiandone sul Fiume Toce. Da qui non esistono al momento strade alternative per cui bisogna necessariamente seguire, prestando molta attenzione, la strada provinciale. Il traffico per la verità non è mai molto sostenuto perché assorbito dalla vicina superstrada. Si attraversa quindi il ponte di Migiandone e lungo la strada si raggiunge la Punta di Migiandone, con l’ampio piazzale contraddistinto da due imponenti cannoni che segnano l’inizio dei percorsi pedonali della “Linea Cadorna”. Dal piazzale si prende la pista ciclabile sterrata che costeggia il piede della montagna e che termina al Lago delle Rose. In alternativa dalla Punta di Migiandone si può imboccare a sinistra un tratto di ciclabile che consente di osservare i bunker di fondovalle appartenenti alla cosiddetta “Linea Cadorna” e che poi continua fino a portarsi sul rettilineo Migiandone - Ornavasso. Per stradine interne di paese o sulla strada principale si raggiunge infine il centro di Ornavasso.

NOLEGGIO BICI

A Vogogna, nella piazza del Palazzo Pretorio, è presente una postazione di noleggio gratuito di biciclette promosso dall’Associazione Musei Ossola nell’ambito del progetto “Musei a pedali”(www.amossola.it).

AUTORE Alessandro Pirocchi

P