print this page

I FORMAGGI OSSOLANI

La cultura casearia in Ossola risale all’anno 1000, quando in un documento veniva descritto il lavoro di un alpigiano e della sua famiglia per produrre il formaggio. La morfologia di questo territorio ha da sempre predisposto le terre e gli alpeggi a grandi quantità di foraggio di qualità. L'Ossolano DOP è prodotto nella piana ossolana così come nelle Valli Antrona, Anzasca, Divedro, Antigorio, Formazza e Vigezzo. E' caratterizzato da una pasta consistente, elastica, con piccole occhiature irregolari, di colore variabile dal paglierino al giallo intenso in base alla stagionatura. Ha un aroma armonico e delicato, legato alle varietà stagionali della flora, risultando più intenso e fragrante con l’invecchiamento. Nasce in Ossola anche il Bettelmatt PAT, eccellente formaggio dalla produzione limitata in quanto realizzato durante i mesi estivi in soli setti alpeggi in quota nelle Valli Antigorio e Formazza. Solo qui è presente, infatti, un'erbetta rarissima, detta "mottolina", capace di apportare al latte un'aromaticità particolare. La sua pasta è compatta e morbida, di colore giallo oro o paglierino, con occhiatura ad occhio di pernice. Per la sua unicità, il Bettelmatt è considerato uno dei più straordinari formaggi d'alpeggio dell'intero arco alpino.