Cicloturismo
print this page

a - MAPPA PERCORSI BICICLETTA – n.36: Giro Vergante – Gignese - Armeno

IL SEGUENTE PERCORSO FA RIFERIMENTO ALLA MAPPA SUI PERCORSI IN BICICLETTA NEL DISTRETTO TURISTICO DEI LAGHI MONTI E VALLI, DISPONIBILE IN FORMATO CARTACEO PRESSO GLI UFFICI TURISTICI DEL TERRITORIO E IN FORMATO EBOOK CLICCANDO QUI.

Il punto di partenza di questo itinerario è ad Invorio in viale Europa, nei pressi della chiesa parrocchiale dove esiste un ampio parcheggio.
Percorriamo viale Europa fino allo stop dove svolteremo a destra e poi subito a sinistra lungo via Marconi. Allo stop successivo di nuovo a sinistra in direzione dell’alto Vergante. Proseguiamo ora in discesa raggiungendo l’abitato di Ghevio. Alla rotonda proseguiamo diritto sempre in direzione dell’Alto Vergante: superiamo il paese di Pisano e affrontiamo la salita che ci porterà, con una breve discesa successiva a raggiungere l’abitato di Nebbiuno. Continuiamo seguendo sempre la strada principale e attraversando i paesi di Massino Visconti e di Brovello Carpugnino. Superato l’imbocco dell’autostrada A26 svoltiamo a sinistra in salita dirigendoci inizialmente verso Vezzo e poi Gignese. Il tracciato si presenta piuttosto impegnativo per l’alta pendenza della salita. Superato l’abitato di Gignese la strada ritorna a spianare e tra sali e scendi continuiamo in direzione di Sovazza. Una ripida discesa di conduce verso l’area motocross di Armeno superando un ponte sul torrente Ondella.
Proseguendo sulla strada delle due Riviere si attraversa l’abitato di Armeno e si scende verso Miasino. All’incrocio nei pressi di Villa Nigra occorre svoltare a sinistra in direzione di Ameno e dopo pochi metri di nuovo a sinistra in salita. Superiamo il castello di Miasino sulla nostra destra e proseguiamo sempre in salita fino a raggiungere Vacciago dove ci attende una breve ma ripida discesa in direzione dell’abitato di Lortallo. Continuiamo sempre in discesa fino a raggiungere Bolzano Novarese. Al centro del paese occorre svoltare a sinistra in via Rimembranza risalendo fino al cimitero e alla bella chiesa di San Martino. Dalla chiesa di San Martino si ridiscende vero Invorio. Superato il ponte sul torrente Agogna la strada risale a fianco di un maneggio: alla rotonda teniamo la sinistra e dopo una breve salita raggiungiamo di nuovo Invorio presso il nostro punto di partenza.

Da vedere: ad Armeno la Chiesa di S. Maria Assunta, a Gignese il Museo dell’Ombrello e del Parasole.

Progetto e realizzazione: Fabio Valeggia