Escursionismo e Trekking
print this page

Itinerari accessibili: Riserva Naturale Speciale del Sacro Monte di Orta San Giulio

Situato tra il verde dei boschi sulla sommità di un colle che domina il lago d'Orta, il Sacro Monte conta 21 cappelle edificate tra la fine del sedicesimo e la fine del diciottesimo secolo con affreschi e sculture in terra cotta sulla vita di San Francesco. Se le opere pittoriche e plastiche costituiscono un vero patrimonio d'arte e furono realizzate da valenti artisti dell'epoca (i Fiamminghini, Cristoforo Prestinari, Dionigi Bussola e il Morazzone), altrettanto interessanti sono gli aspetti naturali. Percorso devozionale nel Sacro Monte Orta“All'interno del Sacro Monte d'Orta esiste un percorso devozionale che seguendo i viali alberati collega le venti cappelle dedicate alla vita di San Francesco; non presenta particolari difficoltà e viene effettuato da persone di ogni età: si percorre in circa 45 minuti se non ci si sofferma ad osservare le cappelle, mentre per una visita completa sono necessarie 2 0re Per facilitare il percorso dei pellegrini furono affrescate delle manine sulla facciata delle cappelle che, ancora oggi, indicano al visitatore il corretto senso del percorso.

Luogo Di Partenza: Dal Parcheggio Interno Della Riserva
Difficolta’:M ( Se Si Percorre L'itinerario Consigliato)
Tempo Di Percorrenza - Distanza: 3 Ore; 1,5-2 Km Ca.
Periodo Consigliato: Tutto L'anno; Primavera- Autunno
Fondo Percorso: Nastro Di Piode, Sterrato E Ghiaia Consolidata

Descrizione del percorso:

Il percorso che consigliamo , cerca di evitare tutti i problemi relativi alle pendenze e alle scalinate acciotolate e ripide, perchè ci sono dei problemi per percorere il percorso normale, indicato dalla cartina della Riserva ( i percorsi e le strutture della Riserva sono comunque tutti segnalati con frecce indicative);
Prima di iniziare il percorso si può andare all'ufficio informazioni del parco e ritirare il depliant della Riserva dove c'è la descrizione del percorso della Via Crucis di San Francesco, senza nessun problema, perchè c'è uno scivolo di sasso per accedere: dal posteggio interno si va dritti e poi si gira a destra e si arriva all'entrata delll'ufficio e all “Orto dei Semplici”, dove si continua la tradizione delle erbe aromatiche e officinali.
Si prosegue per il Piazzale del Cantico di San Francesco- cappella 13, si gira a sinistra, dopo 20 mt si gira a destra, percorrendo un vicoletto, dietro al Ristorante “Sacro Monte”, e si arriva alla cappella 1, e si inizia il percorso della via Crucis di San Francesco, si passano le cappelle 2-3-4-5-6-7-8-9 ( le cappelle 10-14-18-19 non sono raggiungibili), dalla cappella 13, piazzale del Cantico di S.Francesco, si entra dove ci sono delle colonnine di sasso, girando a destra su prato si va alla cappella 11, alla cappella 20 e alla Basilica, dal cui sagrato si può osservare uno spettacolo eccezionale sul lago d'Orta, isola San Giulio, il Santuario dellla Madonna del Sasso, e delle montagne circostanti: bellissimo ed entusiasmante; oppure si può andare alla cappella 17 e a ritroso raggiungere le cappelle 15-16 ( ghiaia non affondante) e alla cappella Nuova.
Si segnala che la maggior parte delle cappelle non si possono visitare, per impedimento degli scalini o scalinate.

Estensione: si consiglia vivamente di visitare il rinomato centro turistico di Orta San Giulio, di fronte all'isola San Giulio, passando con la macchina dalla strada vicino alla Villa Crespi ( un “Minareto”islamico ), sino alla piazza M.Motta ( consentito per disabili, nel ritorno ricordarsi di far vedere la targhetta disabili sul retro della macchina, perchè c'è un semaforo con macchina fotografica che riprende le macchine in uscita; così si evita la multa); eventualmente anche Legro, il paese dei “Murales”.

Sacro Monte di Orta San Giulio: tel. 0322/911960, email:

, sito web: www.sacromonteorta.it

E