Sabato, Gennaio 15, 2022
print this page

ARONA - Teatro sull’Acqua “Pelle d’oca”

Il nuovo anno di Teatro sull’Acqua apre con “Pelle d’oca”, un emozionante spettacolo dedicato a bambini e ragazzi.
Il teatro non vuole fermarsi, anzi! Vuole regalare emozioni e vita.
Teatro sull’Acqua apre il nuovo anno con la seconda proposta della rassegna dedicata a bambini e ragazzi.

Il 15 gennaio alle 16.30 nella sala polivalente San Carlo di via Don Giovanni Minzoni 17 di Arona va in scena “Pelle d’oca” della compagnia Arione-De Falco, il ritorno in città di due amici del Teatro sull’Acqua: in scena i due attori, aiutati da pochissimi elementi di scena, (e soprattutto dalle loro braccia) sono due oche. Un fratello e una sorella. Per la minore è arrivata la stagione delle migrazioni. Il fratellone, a suo tempo, ha già viaggiato. Come preparare la piccola al grande volo e poi lasciarla andare? Servono giochi e storie per insegnare, divertire e preparare alla paura e al diverso: avventure, incontri fantastici, grandi laghi, lezioni di volo, ninne nanne, cocchi e coccodrilli.
“Pelle d’Oca” valorizza il concetto di emigrazione.
“Il nostro spettacolo parla del viaggio - spiegano Annalisa Arione e Dario de Falco - Il viaggio di disperati, rifugiati, profughi, di uomini che non potevano più restare là dove si trovavano. È un discorso da adulti? Non lo crediamo. Ma crediamo ci voglia la giusta metafora. Dopo un’attenta riflessione abbiamo scelto di parlare del volo coraggioso compiuto da milioni di oche selvatiche alla ricerca di un luogo dove trovare ristoro da fame e da sete e vivere finalmente in pace. Un miracolo, come racconta, quasi in silenzio, Jacques Perrin ne “Il Popolo Migratore”, lasciando la parola al battere d’ali dei suoi protagonisti. Noi, che quel salto transcontinentale non l’abbiamo mai fatto nella realtà, cerchiamo di ricostruirne le
tappe e immaginarne di nuove, assieme al pubblico. Perché siamo convinti che le oche, una volta arrivate, seppur stanche, spossate, malandate e imbruttite dal viaggio, portino con sé un patrimonio inestimabile fatto di cultura, ricette, esperienza, lingue, capacità di adattamento. Giochiamo a immaginare che il diverso sia prezioso e non un problema da risolvere”.

Per divertirci in sicurezza:
• mascherina consigliata fino ai 6 anni,
• obbligatoria mascherina Ffp2 dai 6 ai 12 anni,
• per gli adulti obbligo mascherina Ffp2 e green pass rafforzato.
In sala i nuclei familiare saranno seduti con il dovuto distanziamento.
Biglietto 6 euro, omaggio per i bimbi inferiori ai 3 anni,
nucleo famigliare di minimo 4 persone 5 euro.
Biglietteria online:
www.ciaotickets.com/teatro-sullacqua
oppure App: Teatro sull’Acqua;
Prevendita ad Arona:
• laFeltrinellipoint c.so Repubblica 106
• Mondadori Bookstore c.so Cavour 23.