print this page

In Val Grande il Parco è… acqua

L’acqua e il Parco della Val Grande sono due elementi strettamente legati, lo si capisce fin dal nome del parco che deriva da flumen magnum, il “fiume grande”, l’attuale San Bernardino, che scorre tra i suoi boschi arrivando fino al Lago Maggiore.
Oltre ad essere l’espressione della vitalità e della forza delle acque che sotto forma di torrenti e cascate in Val Grande scorrono lontane da ogni fonte di inquinamento, la presenza di questo elemento è stata sfruttata dall’uomo sin dai tempi più antichi, tanto che dai mulini per la macinazione alle centrali idroelettriche, la presenza dell’acqua e l’utilizzo che l’uomo ne ha fatto hanno segnato il territorio in tutti i momenti della loro storia.

I percorsi didattici proposti sono:

L’acqua, che forza, che farà conoscere alle classi le diverse modalità con cui l’uomo ha sfruttato la risorsa offerta dalla forza dell’acqua.

La valle del fiume Grande, che, con un percorso strutturato in maniera diversa a seconda del livello scolastico, consente ai ragazzi di conoscere l’affascinante storia dell’acqua nel parco e nelle varie forme in cui è presente in natura.

Programma:

L’acqua che forza: un incontro in classe + un’uscita di mezza giornata, Euro 180;
un incontro in classe + un’uscita di una giornata intera, Euro 240

La Valle del fiume Grande: per la scuola materna e per il primo ciclo della scuola elementare, un incontro in classe + un’uscita di mezza giornata, Euro 180.
Per la scuola elementare secondo ciclo e per la scuola media, due incontri in classe + un’uscita di una giornata intera, Euro 300.

Servizi:
Guide del parco;

Valore didattico:
L’acqua e l’habitat incontaminato del Parco della Val Grande sono un binomio unico per conoscere le natura che ci circonda con le sue ricchezze inestimabili da preservare e tutelare.

Comuni-