print this page

Con i sentieri natura del Parco Val Grande, camminando si impara!

Il Parco Nazionale della Val Grande, l’area selvaggia più grande d’Italia, con i suoi sentieri e i suoi boschi offre la possibilità di effettuare numerosi itinerari alla scoperta degli angoli più suggestivi.
Proprio per meglio rendere accessibili i suoi tesori, è stata strutturata una diversificata offerta di sentieri natura che grazie ai pannelli illustrati e ai punti di osservazione presenti lungo il percorso consentono di conoscere e riconoscere gli aspetti più caratteristici dell’ambiente.

I percorsi proposti sono:
- All’ombra degli abeti, per conoscere e apprezzare la natura e i mutamenti del bosco di conifere della zona che da Cappella Porta conduce al rifugio del Pian Cavallone.
- L’uomo albero, che conduce attraverso la faggeta che dalla conca di Ompio arriva alla cima del Monte Faiè.
- La civiltà della fatica, che nel tragitto da Cicogna all’Alpe Leciuri ci fa conoscere e apprezzare la storia della bassa Val Grande, riscoprendo le tracce della millenaria presenza umana tra questi boschi.
- Una storia d’acqua, consente di apprezzare la natura della Val Pogallo, rivivendo la storia dei suoi boschi e del suo fiume, camminando lentamente in questo “ultimo paradiso”.
- Vivere in salita, si sviluppa nel territorio del Comune di Premosello facendo compiere ai partecipanti un viaggio nel tempo per ripercorrere le storie di fatica che hanno caratterizzato la vita e la sopravvivenza dell’uomo in questo territorio e in questa natura difficili.
- Il respiro della storia, regala le suggestioni di entrare in un’altra epoca visitando il borgo medioevale di Vogogna.
- Storie di pietra, che sviluppandosi nel territorio del comune di Beura ci fa conoscere la storia secolare che ha legato la popolazione di queste montagne all’uso della pietra.
- Lungo il filo di una traccia, che insegna a riconoscere i segni della presenza e del passaggio degli animali nel territorio del comune di Trontano.
- Incontro al parco: sui sentieri antichi… con occhi nuovi, porta alla scoperta della flora, della fauna e delle testimonianze geologiche che sono visibili accedendo al parco attraverso uno dei suoi ingressi più carichi di storia: la Bocchetta di Vald.
- Sentieri dell’uomo nella natura, attraverso passeggiate immersi nel verde consente di apprezzare i profumi, i colori e i rumori della natura.
- Il Parco in… gita, offre agli studenti la possibilità di svolgere attività didattiche e di svago soggiornando tre giorni presso il Rifugio CAI del Pian Cavallone.

Programma:
E’ possibile richiedere un incontro in classe di introduzione al Parco e al sentiero natura prescelto.
L’escursione guidata può essere organizzata in mezza giornata o in una giornata intera.
Costo: 100 euro mezza giornata; 160 euro giornata intera.
Si possono combinare più itinerari per permanenze di due o più giorni.

Servizi:
Guide qualificate;

Valore didattico:
I sentieri natura consentono di gustare la bellezza incontaminata del Parco della Val Grande, riscoprendo il piacere di camminare lentamente con occhio attento e curioso, imparando a leggere i molti messaggi scritti dalla natura e le testimonianze lasciate dall’uomo.

Comuni-