esempio: 23/10/2021

Sab, 23/10/2021

ARONA - XXIII Premio Letterario Internazionale Città di Arona Gian Vincenzo Omodei Zorini

XXIII PREMIO LETTERARIO INTERNAZIONALE CITTÀ DI ARONA GIAN VINCENZO OMODEI ZORINI

Premiazione dei vincitori del concorso
Luogo: Cinema Teatro San Carlo, Via Don Minzoni 17 - ore 17.00
Organizzatore: Circolo Culturale Gian Vincenzo Omodei Zorini

ARONA locandina1_0.jpg

Sito internet: http://www.premiogvoz.altervista.org

Sab, 23/10/2021

ARONA - Mercato contadino

MERCATO CONTADINO
Mercato delle aziende agricole

Luogo: Lungolago Nassiriya - giornata intera

Organizzatore: Associazione il Crivello

Sab, 23/10/2021 - Dom, 24/10/2021

CRODO - BiancoLatte L'oro d'Alta Ossola

BiancoLatte l'oro d'Alta Ossola - 23 e 24 Ottobre 2021
Alla (ri)scoperta di luoghi e sapori nella Valle della Toce

in allegato il programma completo

Sito internet: http://www.crodoeventi.it

Sab, 23/10/2021

AMENO - In Cacumine Montis Alla scoperta del Mesma Segreto

L'Associazione Cusius con la Fraternità francescana di Mesma invita a un pomeriggio di scoperta dei segreti di un antico convento, dagli edifici, ai tesori della biblioteca . Interverranno padre Alfio, superiore padre Fedele Pradella responsabile dell'archivio e della biblioteca di Mesma Federica Mingozzi, insegnante al liceo classico di Novara ed esperta dell'opera di Dante Alighieri, Jacopo Colombo direttore del museo di Oleggio esperto di giardini storici, Fiorella Mattioli Carcano, presidente associazione Cusius storico del cristianesimo.

Ingresso con prenotazione obbligatoria entro giovedì 21 ottobre
tel 340/6973822 -

Ameno mesma.jpg

E-mail: mesmasegreto@gmail.com
Tel: +39 340 6973822

Sab, 23/10/2021

VERBANIA - Requiem in re minore e Transitus Animae

SABATO 23 OTTOBRE (ore 21.00 - Sala teatrale interna) appuntamento con la musica classica e lo spettacolo REQUIEM IN RE MINORE di Giacomo Puccini e TRANSITUS ANIMAE di Lorenzo Perosi.

Il REQUIEM IN RE MINORE di Giacomo Puccini: scritto quasi di getto, pochissime le cancellature sul manoscritto, nel 1905 in occasione del quarto anniversario della morte di Giuseppe Verdi, il requiem è un brano raffinatissimo e poetico, anche se di apparente grande semplicità e di breve durata. Scritto per coro, viola e organo viene presentato nella casa di riposo per artisti voluta, finanziata ed edificata da Verdi stesso, con grande successo e attestati. Andato dimenticato per anni, viene ritrovato negli archivi della casa di riposo nel 1972 e, da quel momento, va incontro a nuova fama.

Transitus animae di Lorenzo Perosi: scritto nel 1907, ma iniziato nel 1905, è un oratorio per mezzosoprano orchestra e coro. Considerato uno dei brani più profondi e ispirati del maestro, suscitò la ammirazione di musicisti quali Puccini e Giordano che, dopo averla ascoltata, affermò “Dopo molti anni, ho udito nuovamente la voce del genio, sono sconvolto e felice”. L'oratorio viene così descritto dallo stesso Perosi nel cappello introduttivo all'opera “Giunta l'anima al passaggio supremo, implora la misericordia divina, mentre il coro canta le preci degli agonizzanti. L'intercessione della Vergine Maria è invocata da un coro di soprani e contralti. L'anima passa alla eterna vita, gli angeli la conducono a Dio”.

REQUIEM IN RE MINORE di Giacomo Puccini e TRANSITUS ANIMAE di Lorenzo Perosi
Con
Orchestra dei Colli Morenici
Giorgia Gazzola Mezzosoprano
Coro San Gregorio Magno
Direttore Mauro Trombetta

L’ingresso allo spettacolo è gratuito, previa prenotazione obbligatoria all’indirizzo mail

Lo spettacolo del 23 ottobre sarà dedicato alle vittime di Covid-19 dall’inizio del 2020.
Nel corso della serata, presso il Teatro, sarà possibile fare una donazione libera, la cui destinazione finale sarà svelata nei giorni antecedenti lo spettacolo.

GREEN PASS obbligatorio per assistere agli spettacoli in programmazione.

E-mail: info@ilmaggioreverbania.it
Sito internet: http://www.ilmaggioreverbania.it

Sab, 23/10/2021

DOMODOSSOLA - Concerto della Banda giovanile ANBIMA V.C.O.

La musica è poesia. Si tratta di un binomio naturale, una nuova conferma di questo modo di dire la si avrà il prossimo sabato 23 ottobre, quando alle ore 21 presso la Palestra del Collegio Mallerio Rosmini di Domodossola, in via Rosmini 22, la Banda giovanile ANBIMA della provincia del VCO si esibirà in concerto, il primo dall'inizio della pandemia. Ricordiamo che questa Banda è composta da giovani musicisti provenienti dalle Bande di tutto il VCO.

Musica e poesia sono legate: durante la serata saranno suonate per la prima volta in pubblico due brani scritti da un poeta locale, ovvero Giovanni Leoni detto Il Torototela.
Leoni visse a cavallo tra il diciannovesimo e il ventesimo secolo, in Ossola e per diversi anni nell'America Latina, dove scrisse le "Rime Ossolane" in cui raccontò la sua Valle Antigorio. E' stato lui che, tornato in patria, ha fatto nascere il piccolo, accogliente rifugio in cima al Cistella, quasi interamente a sue spese e con il sudore della sua fronte. Un comitato istituito appositamente avrebbe voluto commemorare degnamente l'anniversario della sua scomparsa, avvenuto l'anno scorso, ma la pandemia ha messo fine al nutrito programma di festeggiamenti. Tra le sue creazioni si annoverano anche due brani composti per pianoforte: "Sul Pianoro del Cistella" e "Ricordo del Mottarone". Grazie all'intercessione di Graziano Biancossi e alla collaborazione di ANBIMA VCO, queste musiche sono state affidate alle sapienti mani del compositore Maestro Michele Mangani che le ha armonizzate, così che possono ora essere suonate da bande musicali. La prima a farlo sarà la Banda giovanile provinciale, ma durante la serata di presentazione le partiture saranno date in omaggio alle bande musicali dei luoghi legati all'attività del Torototela.
Sarà l'occasione anche di rivedere nel nostro territorio il M. Michele Mangani, che ha diretto la Banda giovanile in concerto quattro anni fa. Michele Mangani, diplomato in clarinetto, strumentazione per banda, composizione e direzione d'orchestra a Pesaro, è direttore di diverse bande musicali, orchestre e gruppi cameristici della provincia di Pesaro e Urbino. Ha vinto numerosi concorsi, tra cui il Concorso Nazionale per Maestro Direttore della Banda Nazionale dell'Esercito Italiano, e più volte Concorsi Nazionali di Composizione per banda, quali quello di Sinnai e di Udine. Al suo attivo ha più di mille brani di musica strumentale, le sue composizioni sono spesso inserite come brani d’obbligo in concorsi di esecuzione per fiati e bande, dove sovente è invitato in qualità di commissario di giuria.
Il M. Mangani e il M. Massimiliano Pidò dirigeranno la banda giovanile provinciale.
L'accesso ai locali, per i maggiori di 12 anni, è consentito ai soli possessori di green pass.

Domo Anbima VCO.jpg

Sito internet: http://www.anbima.it/verbania

Sab, 23/10/2021

CASTELLETTO SOPRA TICINO - Open Day della Biblioteca Castelletto Sopra Ticino

Sabato 23 ottobre 2021, a partire dalle ore 9:30 si svolgerà l'open day della Biblioteca di Castelletto Sopra Ticino, secondo il seguente programma:

CASTELLETTO LOCANDINA_DANTE.jpg

L'Open Day di quest'anno sarà dedicato, nell'VII centenario della morte di Dante Alighieri (1321-2021), al sommo poeta, con due spettacoli-animazioni, rivolti rispettivamente a bambini (Mostruoso Dante) ed adulti (Amor mi mosse).
A complemento della giornata, lo spettacolo "A spasso con Rodari", vuole rappresentare un omaggio al noto scrittore per l'infanzia (Gianni Rodari), nel giorno del suo compleanno.
Mostruoso Dante (ore 10:30)
Cronaca di un viaggio infernale di e con Franca Nicoletta Villa
Prepara la valigia perché il viaggio sta per cominciare!
Niente paura, basterà sapersi ben comportare.
Potremo incontrare mille mostri e, come in ogni avventura,
non temeremo qualche bruciatura.
Quel che conta sarà essere prudenti, rispettosi e curiosi,
perché non siamo piccoli mocciosi.
Perché ogni viaggio, ogni partenza per una destinazione sconosciuta,
anche se attraverso l'inferno, di certo aiuta
a migliorarci, a conoscere, a diventare grandi.
E se tu domandi
a che ora si parte,
io ti rispondo che viaggiare è un'arte.
Non perder tempo a raccontar novelle,
abbiamo fretta di riveder le stelle

Mostruoso Dante nasce per raccontare al pubblico bambino (6 - 10 anni) il personaggio di Dante Alighieri, il suo viaggio all'Inferno e soprattutto l'incontro con le presenze mostruose.

Franca Nicoletta Villa: www.frateatroeinfanzia.it
Franca Nicoletta Villa lavora dal 1989 al 2020 con la Cooperativa Teatrale La Baracca di Monza nel mondo del teatro ragazzi. E' animatrice teatrale e promotrice culturale, attrice, ideatrice e artigiana di piccole scenografie, pupazzi e materiali di scena, nonché organizzatrice di rassegne teatrali per le scuole di ogni ordine e grado e per il pubblico di bambini e genitori.

A spasso con Rodari: storie per giocare ad inventare storie - Teatro del Sole (ore 15:30)
Uno strano personaggio, al pubblico rodariano noto come professor Grammaticus, già inventore della macchina ammazza-errori, presenterà al mondo intero la sua nuova invenzione: un robot capace di memorizzare, selezionare , leggere, correggere e consigliare centinaia di libri. E quali libri consigliare se non quelli di Gianni Rodari?
Le sue storie sono lievi e scorrevoli, poesie veloci e divertenti: raccontano con occhi sempre nuovi le cose di tutti i giorni. Divertendo i bambini, le storie del "maestro" Rodari insegnano loro a giocare e padroneggiare il linguaggio, svelano la magia della parola che apre a possibilità e significati molteplici. Hanno spesso come protagonisti gli ultimi e i più sfortunati, invitano alla tolleranza, al rispetto e alla pace.
Recitate, lette e cantate dal professore e dal suo aiutante robot, che non sempre funziona alla perfezione, queste storie rivelano che gli errori "non stanno nelle parole", ma nelle cose: bisogna correggere i dettati, ma bisogna soprattutto correggere il mondo.
Che faccia allora irruzione l'immaginazione, che si usi una grammatica della fantasia, capace di liberare la parola e acchiappare l'errore, dandogli la possibilità di aprire finestre su nuovi mondi e nuove narrazioni.

Teatro del Sole
Il Teatro del Sole, fondato nel 1971 da Carlo Formigoni al ritorno dalla Germania dove aveva lavorato con il Berliner Ensemble di Bertold Brecht, è una delle compagnie storiche del Teatro Ragazzi Italiano ed Europeo.
https://www.teatrodelsole.org/site/TEATRO-DEL-SOLE

“Amor mi mosse”, viaggio attraverso l’Inferno della Divina Commedia - Teatro dei Passi (ore 17:30)
La Commedia di Dante come non l’avete mai ascoltata: proposta attraverso un linguaggio tipico del teatro di narrazione comprensibile a tutti, adulti e ragazzi.
Teatro dei Passi - Guido Tonetti www.guidotonetti.it

Guido Tonetti ha frequentato l’Accademia d’Arte Drammatica del Piccolo Teatro di Milano quando era diretta da Giorgio Streheler. Grazie a questa esperienza, ha fondato e diretto per otto anni ad Arona una Scuola d’Arte Drammatica e corsi di drammatizzazione per bambini e ragazzi, con la collaborazione e l’appoggio di alcuni docenti dell’Accademia del Piccolo Teatro.
Con la compagnia "Teatro dei Passi", da lui fondata e di cui è ancora direttore artistico, ha curato la messinscena di numerosi spettacoli di teatro classico e contemporaneo nonché il musical su Freddie Mercury da lui scritto.
Nell'anno 2011 ha inizio il sodalizio artistico con la sua allieva Eleonora Pizzoccheri, attrice dotata di una presenza scenica quasi magnetica, bellissima voce e notevoli qualità interpretative, sodalizio ancora in atto.

E-mail: biblioteca@comune.castellettosopraticino.no.it
Sito internet: http://www.comune.castellettosopraticino.no.it
Tel: +39 0331 962655

Sab, 23/10/2021

CANNERO RIVIERA - Il Lago Maggiore nel Seicento: luci e ombre

Il Lago Maggiore nel Seicento: luci e ombre
Conferenza dello storico Sergio Monferrini

con intermezzi musicali a cura della Scuola di Musica Toscanini - coordinamento M° Alberto Magagni

SABATO 23 OTTOBRE 2021 ORE 17
Sala polivalente “P. Carmine”, Zona Lido – Cannero Riviera

Per la stagione culturale “Verbano Barocco 2021”, promossa dalla Rete Museale Alto Verbano con la collaborazione delle Associazioni Pro Museo del Cappello e La Degagna di San Martino e il sostegno dell’Unione del Lago Maggiore e della Fondazione Comunitaria VCO, sabato 23 ottobre ore 17 si terrà una conferenza con proiezioni a cura dello storico Sergio Monferrini che tratteggerà storia, ambiente e personaggi sul lago Maggiore nel Seicento.

La conferenza sarà allietata da intermezzi musicali a cura degli allievi della Scuola di Musica “Toscanini” di Verbania: Giovanni Limido, Matilde Cerutti, Giulia Lopardo, William Forteleoni (violini); Angela Salvemini (violoncello), coordinati dal Maestro Alberto Magagni.

Per la partecipazione all’iniziativa, in ottemperanza alle regole vigenti, si richiede greenpass e PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA, da farsi telefonicamente allo 0323 840809, via SMS o whatsapp 348 7340347 o con e-mail:

Il relatore: Sergio Monferrini
Archivista, libero ricercatore, è presidente dell’Associazione Scrinium – Amici dell’Archivio di Stato di Novara. Si occupa da molti anni di storia novarese e lombarda, in particolare fra Cinquecento e Settecento. Ha pubblicato numerosi volumi e saggi, ha curato mostre e convegni, e partecipa a incontri nazionali e internazionali. Ha pubblicato con Anna Elena Galli un volume sulla famiglia Borromeo d’Angera, ha collaborato al catalogo su Vitaliano VI Borromeo per la mostra che è aperta all’Isola Bella, ed è appena uscito il suo libro su Carlo IV Borromeo Arese viceré di Napoli. Per conoscere le sue pubblicazioni: https://independent.academia.edu/SergioMonferrini

Il tema della relazione
«Il Seicento è un secolo di disordine e di instabilità, di guerre e di rivoluzioni, di assolutismo e di eversione, di stagnazione economica e di straordinario sviluppo commerciale, di classicismo e di barocco, di razionalità e di spaesamento» (U. Eco). Partendo da queste parole, il “viaggio” nel Lago Maggiore del Seicento ci porterà a scoprire un secolo attraverso avvenimenti, luoghi, personaggi evidenziandone la complessità e la ricchezza, ma anche i problemi e le contraddizioni.

E-mail: rete@unionelagomaggiore.it
Tel: 0323 840809 | SMS o whatsapp 348 7340347

Dom, 24/10/2021

BAVENO - Festa della Quartascia

FESTA DELLA QUARTASCIA
Domenica 24 ottobre 2021 - Oratorio di Oltrefiume
Tradizionale festa presso l’oratorio di Oltrefiume.

Ore 10:00 Santa Messa presso l'oratorio.
Ore 12:30 pranzo sotto al tendone riscaldato con polenta e...specialità a sorpresa!
€ 9,00 - anche da asporto.
Ore 14:30 grande castagnata.
Ore 17:30 estrazione lotteria.

Prenotazione richiesta per il pranzo: tel. 0323 922192 WhatsApp 347 2640721.
Per il pranzo obbligo di green pass, castagnata entrata libera.
Organizzazione a cura di Comitato Festeggiamenti Oltrefiumese.

Tel: +39 0323 922192