Sabato, Settembre 14, 2019 - Mercoledì, Maggio 27, 2020
print this page

Teatro Il Maggiore di Verbania: ecco il programma della stagione teatrale 2019-2020, 29 appuntamenti da settembre a maggio tra musica, prosa, danza, monologhi, opera, e narrazioni; anteprima nazionale il 5 ottobre de “l’Attimo Fuggente” con Ettore Bassi

Fondazione centro eventi Multifunzionale il Maggiore in collaborazione con il Comune di Verbania, la Regione Piemonte e Piemonte dal Vivo annuncia la nuova stagione.

La quarta stagione della Fondazione Centro Eventi Multifunzionale il Maggiore prende il via il 14 settembre. La direttrice artistica Renata Rapetti ha costruito un cartellone intenso e variegato composto da 29 appuntamenti: prosa, danza, l’avvicinamento all’opera, i monologhi, la lirica e il balletto.
La Stagione si specchia esattamente nell’immagine del lago che circonda il nostro meraviglioso teatro, perché questa stagione è proprio come un lago che si fa grande dall’unione di acque diverse e allo stesso tempo restituisce quelle acque arricchite, e così è il teatro e questi 29 spettacoli che crescono nell’alveo dell’esperienza dei grandi maestri e poi prendono forme anche nuove, grazie alle contaminazioni, grazie alla ricchezza di ciò che può essere nuovo e diverso, insomma una stagione capace di riflettere un intero arcobaleno.

Si parte sabato 14 settembre con un fuori stagione coinvolgente “Tango di periferia” che al termine dello spettacolo porterà le atmosfere di Buenos Aires nel cuore di Verbania grazie alla Milonga “all night long”.

Sabato 5 ottobre debutta la sezione “Prosa e….” con un grandissimo debutto Nazionale de “L’ATTIMO FUGGENTE”: per la prima volta a teatro in Italia la trasposizione dell’omonimo film che compie trent’anni e che ha segnato e continua coinvolgere intere generazioni al grido “oh capitano, mio capitano”. Stmlive e il regista Marco Iacomelli hanno scelto Verbania come casa per l’allestimento e le prove per dare forma e vita alla storia dell’incontro tra i giovani studenti della Welton Academy col il professor Keating interpretato da Ettore Bassi, una storia di amicizia, amore per la poesia e legami profondi, che tanto ha fatto sognare e piangere.

La sezione “Prosa e…..” continua mercoledì 19 novembre con “MISANTROPO” di Molière un capolavoro sempre in equilibrio tra commedia e tragedia in cui Giulio Scarpati, Valeria Solarino sono un uomo e una donna di oggi, con torti e ragioni equamente distribuiti, protervi nel non cedere alle richieste dell’altro, attaccati tenacemente alle proprie scelte di vita, in perenne conflitto tra loro.
Un’altra coppia di attori straordinari ci accompagnerà nella prosa: Gabriella Pession, Lino Guanciale giovedì 12 dicembre li vedremo in “AFTER MISS JULIE” di Patrick Marber, riscrittura del classico La signorina Giulia di August Strindberg un dramma acuto, teso e spietato dove i risentimenti di classe e la rivolta contro i repressivi costumi sociali sono i veri protagonisti.
La prosa continua poi mercoledì 22 gennaio in collaborazione con la lega del filo d’oro con una storia toccante e vera, che racconta l’epocale passaggio alla lingua dei segni, considerata tra le prime dieci grandi scoperte della storia moderna, un bene immateriale dell’umanità, una rivoluzione linguistica che ha permesso di aprire un dialogo tra chi parla e chi non parla: “ANNA DEI MIRACOLI” di William Gibson con Mascia Musy.
E ancora il cinema che si fa teatro mercoledì 12 febbraio con “I SOLITI IGNOTI” la prima versione teatrale del mitico film di Monicelli che narra le gesta maldestre ed esilaranti di un gruppo di ladri improvvisati dell’Italia povera ma vitale del secondo dopoguerra. Protagonisti Vinicio Marchioni e Giuseppe Zeno capaci di confrontarsi con i mostri sacri del film.
Si chiude il cartellone della prosa martedì 7 aprile con “A CHE SERVONO GLI UOMINI?
una commedia di Iaia Fiastri con le musiche di Giorgio Gaber, la regia Lina Wertmüller e interpretata da Nancy Brilli una commedia femminista che affronta con leggerezza ed ironia il tema della maternità.

La stagione 2019/20 si caratterizza per un nuovo ciclo di appuntamenti che abbiamo chiamato “Monologando”: grandi interpreti e narratori, donne e uomini, scrittrici, giornalisti, attrici e comici racconteranno una storia, una parte della loro vita, come una sorta cantastorie moderno, attuale e contemporaneo, capace di far ridere, pensare ed approfondire. Si comincia sabato 9 novembre 2019 con “L’AMACA DI DOMANI” di e con Michele Serra, mercoledì 4 dicembre “DIARIO SENTIMENTALE DI UN GIORNALISTA” di e con Beppe Severgnini, venerdì 7 febbraio ore 21.00 “BARZELLETTE” di e con Ascanio Celestini, sabato 29 febbraio “VORREI ESSERE FIGLIO DI UN UOMO FELICE” di e con Gioele Dix, mercoledì 11 marzo “SE NON POSSO BALLARE” con Lella Costa tratto da “Il catalogo delle donne valorose” di Serena Dandini diretto da Serena Sinigaglia, giovedì 23 aprile “ISTRUZIONI PER DIVENTARE FASCISTI” di e con Michela Murgia.

Si conferma l’appuntamento di avvicinamento alla lirica con Michele Mirabella che in questa stagione dialogherà con il maestro Mauro Trombetta e sarà affiancato dal pianista Marco Regazzi, dal coro San Gregorio Magno di Trecate e da alcuni cantanti lirici per condurci alla scoperta di grandi autori delllo straordinario patrimonio lirico: Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini e Gaetano Donizetti venerdì 1 novembre, sabato 21 dicembre, sabato 18 gennaio. Completano la sezione Lirica due opere: sabato 1 febbraio ore 20.30 “DON GIOVANNI” di Wolfgang Amedeus Mozart, realizzata in collaborazione con la Associazione Mayr-Donizetti di Bergamo Orchestra dei Colli Morenici, Coro San Gregorio Magno di Trecate, Direttore Damiano Carissoni e sabato 16 maggio 2020 ore 20.30 “CARMEN” G. Bizet Coro San Gregorio Magno di Trecate Orchestra dei Colli Morenici Direzione Damiano Carissoni.

Anche la Danza grande protagonista del cartellone della stagione, innanzitutto la conferma della compagnia Egribiancodanza, che torna con due grandi appuntamenti lunedì 11 novembre “LEONARDO DA VINCI: ANATOMIE SPIRITUALI” ideazione e coreografia di Raphael Bianco con la partecipazione straordinaria di Michele Riondino, uno spettacolo che nasce dall’ispirazione dei disegni di Leonardo e sabato 18 aprile “GALA GIORNATA MONDIALE DELLA DANZA” con Anbeta Toromani, Alessandro Macario, Mick Zeni. E ancora danza contemporanea sabato 14 marzo: le coreografie di Michele Merola ed Enrico Morelli per “GERSHWIN SUITE / SCHUBERT FRAMES” suggestioni ed atmosfere sulle note dei due grandi maestri musicali. E completano la sezione Danza due classici del balletto sabato 14 dicembre 2019 “LA BELLA ADDORMENTATA” e lunedì 13 gennaio “IL LAGO DEI CIGNI” musiche di Pëtr Il'ič Čajkovskij con il Russian Classic Ballet diretto da Evgeniya Bespalovasi.

Completano la programmazione gli appuntamenti Fuori Stagione: sabato 23 novembre 2019 uno spettacolo che ha scritto una pagina nuova e inimitabile nella storia del teatro contemporaneo “MISTERO BUFFO” di Dario Fo e Franca Rame, con Mario Pirovano, attore autodidatta, giullare e mattatore.
E ancora domenica 22 dicembre la musica avvolgente di “DEXTER WALKER & ZION MOVEMENT” coro gospel composto da 27 elementi proveniente direttamente da Chicago/U.S.A. Martedì 31 dicembre Capodanno a teatro con “IL MENTALISTA – THE GAME” con Francesco Tesei il più grande mentalista italiano ci porterà nel nuovo anno attraverso uno spettalo incredibile in cui il pubblico è totalmente coinvolto.
La formazione è assoluta priorità de “Il Maggiore” e proprio nel solco del progetto di formazione alla danza e alla musica rivolto ai giovani, dopo il positivo riscontro dello scorso anno, si conferma la collaborazione tra l’Orchestra dei Piccoli Pomeriggi Musicali e le Scuole di danza di Verbania domenica 1 marzo con “DON CHISCIOTTE” sotto la guida del coreografo Raphael Bianco.
Sempre la formazione al centro domenica 10 maggio “CARMEN – LA DONNA DI SIVIGLIA” lo spettacolo è parte del progetto di divulgazione e avvicinamento all’opera lirica. Dopo la travolgente e appassionata “Aida” che nella scorsa stagione grazie al sostegno di fondazione CRT ha coinvolto oltre 100 ragazzi del territorio, “venti lucenti” in questa stagione torna con Carmen”: insieme ad artisti professionisti, i ragazzi delle scuole della provincia di Verbania, dopo un percorso di formazione corale e di arte scenica sotto la regia di Manu Lalli calcheranno il palcoscenico da veri protagonisti.
Chiude il cartellone con due date martedì 26 e mercoledì 27 maggio un Fuori stagione che potremmo definire “a grande richiesta”: “I LEGNANESI”. Il trio torna a Verbania con due serate che ragaleranno risate senza sosta portando in scena quelle che ormai sono vere e proprie “maschere”, con un gioco di squadra perfetto, di grande affiatamento.

Il rinnovo degli abbonamenti è possibile a partire dal 13 luglio 2019 al 20 luglio.
I nuovi abbonamenti saranno acquistabili dal 23 luglio.
I biglietti per i singoli spettacoli saranno in vendita dal 29 agosto.