Venerdì, Aprile 17, 2020 - Giovedì, Aprile 30, 2020
print this page

L'Ecomuseo regionale Ed Leuzerie e di Scherpelit di Malesco, in Valle Vigezzo, propone interessanti rubriche online e un divertente concorso letterario e di disegno per bambini!

A Malesco (VB) nasce “Ecomuseo in pillole”, una serie di rubriche che spaziano dal dialetto, a incontri con scrittori, approfondimenti curiosi che abbracceranno diverse tematiche e coinvolgeranno alcune figure professionali e una dozzina, per ora, di realtà del territorio.
La rubrica più corposa è quella dedicata ai bambini e, oltre alle già citate attività legate al fumetto “Ciapadrò. La magia dell’Ecomuseo”, prevede laboratori sul riciclo e sul riuso di oggetti quotidiani: “Di tutto un po’”, sempre pensata per i più piccoli.

L’appuntamento con il dialetto, è stato proposto in seguito all’interesse mostrato da parte di maleschesi e non solo, durante i due corsi organizzati, negli anni scorsi, in collaborazione con la Proloco. Non mancherà qualche chicca sia nella scelta dei testi che delle persone coinvolte. La stessa cosa vale per “ A bordo di un racconto” dove si darà spazio a scrittori che potranno presentare i loro lavori, alcuni dei quali inediti.

E poi si prosegue con la cucina. “Con le mani in pasta” è la rubrica curata dall’Accademia dei runditt che condurrà il nostro pubblico alla scoperta di piatti ed ingredienti della tradizione e del territorio. Alle sei rubriche pensate inizialmente se ne è aggiunta una che coinvolgerà il nostro festival Internazionale di cortometraggi, Malescorto, giunto alla 21^ edizione. Con “Malescorto presenta”, verranno presentati alcuni corti, vincitori delle passate edizioni.

Il pubblico potrà votare settimanalmente le rubriche che preferisce, dando così al curatore del post, la possibilità di aggiudicarsi un piccolo riconoscimento. Tra coloro che avranno espresso la preferenza o condiviso quel post, inoltre verrà estratto un vincitore.

I video sono visibili sulla pagina facebook Ecomuseo Di Malesco oppure di Malescorto - International Short Film Festival, nel caso si trattasse si “Malescorto presenta”.
A breve saranno disponibili anche sul canale You Tube.

INOLTRE UNA BELLISSIMA INIZIATIVA PER INTRATTENERE I PIU' PICCOLI AI TEMPI DI #IORESTOACASA, IL CONCORSO LETTERARIO e di DISEGNO "Tante storie per il nostro Ciapadrò", SCADENZA: 30 APRILE 2020
Fabrizio è un ragazzino di città, allegro e curioso, in visita alla nonna di Malesco che al mattino, mentre prepara la colazione, gli racconta per la prima volta di Crüsk, suo amico d'infanzia, mai più visto da allora. Il nipote
vorrebbe ascoltare altre storie, ma la nonna purtroppo non ricorda altro.
Con la coda dell'occhio, il bambino vede dalla finestra il Crüsk che stava ascoltando e che, accortosi di essere stato visto, scappa.
Fabrizio lo insegue e gli chiede di aiutare sua nonna a ritrovare i racconti persi. ll Crüsk acconsente confidandogli che per trovarli, serve un Ciapadrò, dà un’occhiata in giro e vede una stufetta; grazie ad un incantesimo, questo oggetto magico si trasforma e d’ora in poi potrà
raccogliere e conservare le storie di tanti personaggi chiamati DRO’,da qui il termine “ciapa-drò”.
Non è divertente?!
Il Crüsk accompagna Fabrizio alla scoperta di Malesco; incontrano
vari Drò, con la loro storia. Al mulino, per esempio, trovano ad attenderli Bruno che, prima di trasformarsi un Drò, lavorava lì e per questo sa macinare la farina. Vedono anche il Basilisco e tanti altri personaggi leggendari...
Fabrizio e Crüsk, alla fine del viaggio, sono alla ricerca di un grandissimo Ciapadrò, uno che possa raccogliere tantissimi racconti e perciò si recano
al Museo del Parco.
Effettivamente l'Ecomuseo di Malesco ha davvero tanto spazio per raccogliere fantastiche storie.
E’ grande come Malesco, Finero e Zornasco.
Tutti possono raccontare una storia e, perchè no, diventare un giorno dei Drò! E noi non vediamo l’ora di leggerli.

L’iniziativa è proposta dall’Ecomuseo, dal Comune, dalla Protezione
Civile e dall’Associazione Agape di Malesco

CLICCATE QUI per scaricare il regolamento completo che disciplina il Concorso letterario e di disegno “Tante storie per il nostro Ciapadrò”.