2 - 9 Set

Dal 2 al 9 settembre in Valle Antigorio si festeggia la "Settimana della Via dell'Abate": tra Baceno, Premia e Formazza una serie di eventi speciali per inaugurare il trekking da Baceno a Disentis

Concerti, spettacoli, laboratori per i più piccoli, teatro, giochi, escursioni e attività sul territorio alla scoperta del cammino per il progetto sostenuto da Fondazione Compagnia di San Paolo, nell'ambito del bando “Territori in luce. Valorizzare le identità culturali dei luoghi per sviluppare il turismo sostenibile”, e da Fondazione CRT e che vede nel Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell'Ossola un prezioso partner

Proseguono gli eventi in programma per celebrare la valorizzazione della Via dell'Abate, da Baceno a Disentis, dalla Val d'Ossola al Canton Grigioni, uno dei percorsi escursionistici più affascinanti dell'arco alpino apprezzato per la bellezza dei territori che attraversa.

Da mercoledì 6 a sabato 9 settembre – Il trekking
Da mercoledì 6 a sabato 9 settembre il fulcro dei festeggiamenti lunghi un'estate (ma anche oltre): l'impegnativo ma straordinario trekking di 100 chilometri in quattro tappe (con l'organizzazione del CAI Formazza) che permetterà per la prima volta – anche grazie alla nuova segnaletica informativa – di attraversare le Alpi tra Italia e Svizzera sulle orme dell'abate Nicolao de Rodis-Baceno. Sono aperte le iscrizioni (informazioni e prenotazioni

prolocoformazza@gmail.com'); // --> //-->

) per un massimo di 20 partecipanti (ultimi posti disponibili), che devono ovviamente avere allenamento e preparazione adeguati al trekking.
A metà giugno l'inaugurazione del primo tratto della "Via dell'Abate", tra Baceno e Formazza, aveva già mostrato agli escursionisti una piccola porzione del cammino che, risalendo il corso del fiume Toce lungo la valle di Premia e di Formazza, da Baceno porta al Passo San Giacomo (2313 m). Da qui il sentiero storico intitolato a de Rodis-Baceno scende nell'elvetica Valle Bedretto, tocca Airolo, ai piedi del San Gottardo, risale la val Piora attraversa il Passo dell’Uomo (2218 m), per immettersi nell’antichissimo itinerario del Lucomagno. Superato l’omonimo passo (1915 m), scende al monastero di Disentis, nei Grigioni. Da qui un bus riporterà i partecipanti a Formazza.
Di seguito i dettagli delle tappe della Via dell’Abate:
TAPPA 1: Baceno – Riale
lunghezza 26,5 km
dislivello in salita 1200 m
dislivello in discesa 150 m
TAPPA 2: Riale – Airolo
lunghezza 30 km
dislivello in salita 1100 m
dislivello in discesa 1700 m
TAPPA 3: Airolo – Passo del Lucomagno
lunghezza 22,5 km
dislivello in salita 1200 m
dislivello in discesa 450 m
TAPPA 4: Passo del Lucomagno – Disentis
lunghezza 25 km
dislivello in salita 400 m
dislivello in discesa 1200 m

Da sabato 2 a sabato 9 settembre – Gli eventi
Oltre a questa straordinaria camminata tra storia e natura, nella settimana tra il 2 e il 9 settembre sono in calendario iniziative – per grandi e piccini – sul territorio attraversato dalla "Via dell'Abate", tra Baceno e Formazza, per chi desidera scoprire da vicino i tratti italiani del percorso. Musica, teatro, sport, attività per i più piccoli, trekking naturalistici per famiglie e sconti alle Terme di Premia per tutta la settimana:
un'occasione unica anche per valorizzare il territorio in chiave storico-artistica e naturalistico-spirituale Le proloco di Formazza, Baceno e Premia distribuiranno ai partecipanti la tessera del viandante, che darà diritto a sconti nelle strutture ricettive convenzionate (www.valformazza.it/strutture-convenzionate-viadellabate).
Sabato 2 e domenica 3 settembre
Valdo di Formazza, a partire dalle ore 10 e per tutta la giornata Rievocazione storica medievale, a cura della Compagnia del Nibbio.
Un vero accampamento con macchine d'assedio per dimostrazioni di tiro, un campo di tiro con l'arco e alcuni giochi medievali. Verrà ricostruita una guarnigione imperiale, alternando momenti di vita militare e civile all'interno di un accampamento medievale. Una ricostruzione il più possibile fedele alle usanze dell'epoca, sia nei materiali che negli usi e costumi quotidiani.

La Compagnia del Nibbio nasce a Como nel 2003 con lo scopo di riprodurre la vita del Medioevo, nel periodo storico a cavallo tra il XII e il XIII secolo e nel contesto politico dell'alleanza tra i comuni di Como e Federico I di Svevia, detto il Barbarossa. Lo stemma della Compagnia riproduce l'aquila imperiale che stringe tra gli artigli gli anelli rappresentanti le famiglie fondatrici della Compagnia e l'unione fra loro. Il motto, Rescpice Finem, “Raggiungi lo scopo”, è lo stesso dei magistri Cumacini, inciso accanto al portale del Duomo di Como. Più volte vincitrice del torneo di cucina storica di Quattrocastella e del Palio Internazionale di Cucina Storica a Thiene, nei suoi 20 anni di attività, la Compagnia del Nibbio ha partecipato ad alcune tra le più importanti manifestazioni storiche del sud Europa, tra cui il Palio di Legnano in Italia; La Spada nella Rocca a Bellinzona, in Svizzera; Biot et Les Templiers a Biot, in Francia; la Battaglia di Pamplona in Spagna.

Giovedì 7 settembre
Ore 9,30 e ore 14,30
Trekking con accompagnamento di una guida escursionistica e di un botanico sul tratto della Via dell'Abate da Baceno all'Oratorio di San Bernardo a Premia passando dagli Orridi di Uriezzo.
Tempo di percorrenza: 2 ore
Punto di ritrovo: Pro loco di Baceno
Si richiedono abbigliamento e calzature adeguate.
Prenotazione obbligatoria, costo €10, sconti per famiglie. Per i partecipanti una sacca e una borraccia targati
"Via dell'Abate" in omaggio.
Per info e prenotazioni (entro martedì 5 settembre):

prolocoformazza@gmail.com'); // --> //-->

*
Ore 21 Baceno, Chiesa di San Gaudenzio
Concerto Incanto Barocco
Davide Citera, corno
Roberto Olzer, organo
Händel, Telemann, ed altri autori barocchi, fino ad incursioni nella musica dell’800, per esaltare lo splendore dell’organo Carlen Walpen, prossimo a festeggiare i suoi primi 200 anni di vita, in dialogo con la magnificenza del suono del corno.
Davide Citera e Roberto Olzer sonderanno le tante sfumature del repertorio per questo duo, ora brillante e giocoso, ora lirico ed espressivo.
Ingresso libero.
Davide Citera, diplomato in corno con il massimo dei voti presso il Conservatorio “G. Martucci” di Salerno, ha suonato e collabora con varie orchestre tra cui l'Orchestra Mozart di Bologna, l'Orchestra della Svizzera Italiana, l'Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, l'Orchestra Sinfonica “G. Verdi” di Milano, l'Orchestra del Teatro Carlo Felice di Genova. Dal 2012 suona regolarmente in qualità di primo corno e solista con
l’orchestra da camera Detmolder Kammerorchester e dal 2014 con l’orchestra Zürcher Symphoniker. Attualmente è docente di corno presso il Conservatorio Gesualdo da Venosa di Potenza Roberto Olzer, diplomato in Organo e Composizione Organistica al Conservatorio “G. Verdi” di Milano e in pianoforte al Conservatorio di Mantova, si dedica ben presto all’apprendimento e allo sviluppo delle tecniche improvvisative nel repertorio jazzistico grazie alla frequentazione di Ramberto Ciammarughi.
Laureato a pieni voti in Filosofia, affianca all’attività didattica quella compositiva e quella di arrangiatore. Numerose anche le frequentazioni in ambito pop, grazie alle quali ha potuto collaborare con artiste quali Antonella Ruggiero, Tosca, Simona Bencini e Susanna Parigi. Ha al suo attivo una quarantina di album editi da etichette nazionali di jazz e copiosa è la sua attività concertistica in ambito classico e jazzistico, in Italia,
Svizzera, Francia, Germania, Inghilterra, Israele e Giappone, tanto come pianista che come organista, in veste solistica e di accompagnatore all’interno di diversi ensemble.

Venerdì 8 settembre
Ore 9,30 e ore 14,30
Trekking con accompagnamento di una guida escursionistica e di un botanico sul tratto della Via dell'Abate da Premia alla frazione San Rocco.
Tempo di percorrenza: 2 ore
Punto di ritrovo: Pro loco di Premia
Si richiedono abbigliamento e calzature adeguate.
Prenotazione obbligatoria, costo €10, sconti per famiglie. Per i partecipanti una sacca e una borraccia targati "Via dell'Abate" in omaggio.
Per info e prenotazioni (entro martedì 5 settembre):

prolocoformazza@gmail.com'); // --> //-->

*
Ore 14,30 Caccia al tesoro per tutti i bambini a tema "Leggende di Formazza".
Ritrovo all'area feste di Valdo di Formazza. Partecipazione gratuita.
*
Ore 21 Spettacolo teatrale Eroi di montagna alle Terme di Premia
La storia dei più grandi alpinisti italiani e delle loro imprese sulle Alpi, di Andrea Carabelli. Ingresso libero.
Con Diego Becce, Mauro Belli, Andrea Brustia, Sara Caprera, Anna Castellaneta, Maria Elisabetta Conte, Thomas Cuso, Maddalena Ferrarin, Paola Giani, Andrea Lavalle, Francesca Mazza, Marina Oliva, Matteo Tagaste, Giacomo Zof.
Lo spettacolo è il frutto della Summer School di Teatro organizzata a Premia dal Teatro degli Scarrozzanti che ha unito aspiranti attori a giovani attori professionisti, guidati da Andrea Carabelli.

Sabato 9 settembre
Ore 9,30 e ore 14,30
Trekking con accompagnamento di una guida escursionistica e di un botanico sul tratto della Via dell'Abate da Ponte a Sotto Frua.
Tempo di percorrenza: 2 ore
Punto di ritrovo: Pro loco di Formazza
Si richiedono abbigliamento e calzature adeguate.
Prenotazione obbligatoria, costo €10, sconti per famiglie. Per i partecipanti una sacca e una borraccia targati "Via dell'Abate" in omaggio.
Per info e prenotazioni (entro martedì 5 settembre):

prolocoformazza@gmail.com'); // --> //-->

*
Ore 10,30 "Giochiamo come una volta", Valdo di Formazza
Giochi di legno adatti a grandi e piccini per scoprire come giocavano i nostri nonni.
Ingresso libero, senza prenotazione.
*
Dalle ore 14,30 Festa all'Area Sportiva di Baceno
Giochiamo con Ambra e Ilaria: animazione, truccabimbi, baby dancing, glitter tattoo e laboratori creativi; giochi sportivi e staffette sulle orme dell'Abate Nicolao. Alla fine merenda per tutti.
Costo di partecipazione €5 a bambino, sconti per gruppi di famiglia
Gradita la prenotazione entro venerdì 8 settembre presso gli Uffici della Proloco dì Baceno: 0324 348025 -

ufficio.prolocobaceno@gmail.com'); // --> //-->

.
Animatrici:
Ilaria Tramontano animatrice, musicista, cantante e ballerina.
Ambra Zanni animatrice e vicepresidente dell'associazione "Il portoncino verde"

Il progetto "La Via dell'Abate" è sostenuto da Fondazione Compagnia di San Paolo, nell'ambito del bando “Territori in luce. Valorizzare le identità culturali dei luoghi per sviluppare il turismo sostenibile”, e da Fondazione CRT.
Per maggiori informazioni: www.valformazza.itwww.facebook.com/prolocoformazzawww.instagram.com/pro.loco.formazza

Luogo dell'evento
Valle Antigorio - Valle Formazza