Sabato, Ottobre 23, 2021
print this page

CANNERO RIVIERA - Il Lago Maggiore nel Seicento: luci e ombre

Il Lago Maggiore nel Seicento: luci e ombre
Conferenza dello storico Sergio Monferrini

con intermezzi musicali a cura della Scuola di Musica Toscanini - coordinamento M° Alberto Magagni

SABATO 23 OTTOBRE 2021 ORE 17
Sala polivalente “P. Carmine”, Zona Lido – Cannero Riviera

Per la stagione culturale “Verbano Barocco 2021”, promossa dalla Rete Museale Alto Verbano con la collaborazione delle Associazioni Pro Museo del Cappello e La Degagna di San Martino e il sostegno dell’Unione del Lago Maggiore e della Fondazione Comunitaria VCO, sabato 23 ottobre ore 17 si terrà una conferenza con proiezioni a cura dello storico Sergio Monferrini che tratteggerà storia, ambiente e personaggi sul lago Maggiore nel Seicento.

La conferenza sarà allietata da intermezzi musicali a cura degli allievi della Scuola di Musica “Toscanini” di Verbania: Giovanni Limido, Matilde Cerutti, Giulia Lopardo, William Forteleoni (violini); Angela Salvemini (violoncello), coordinati dal Maestro Alberto Magagni.

Per la partecipazione all’iniziativa, in ottemperanza alle regole vigenti, si richiede greenpass e PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA, da farsi telefonicamente allo 0323 840809, via SMS o whatsapp 348 7340347 o con e-mail:

Il relatore: Sergio Monferrini
Archivista, libero ricercatore, è presidente dell’Associazione Scrinium – Amici dell’Archivio di Stato di Novara. Si occupa da molti anni di storia novarese e lombarda, in particolare fra Cinquecento e Settecento. Ha pubblicato numerosi volumi e saggi, ha curato mostre e convegni, e partecipa a incontri nazionali e internazionali. Ha pubblicato con Anna Elena Galli un volume sulla famiglia Borromeo d’Angera, ha collaborato al catalogo su Vitaliano VI Borromeo per la mostra che è aperta all’Isola Bella, ed è appena uscito il suo libro su Carlo IV Borromeo Arese viceré di Napoli. Per conoscere le sue pubblicazioni: https://independent.academia.edu/SergioMonferrini

Il tema della relazione
«Il Seicento è un secolo di disordine e di instabilità, di guerre e di rivoluzioni, di assolutismo e di eversione, di stagnazione economica e di straordinario sviluppo commerciale, di classicismo e di barocco, di razionalità e di spaesamento» (U. Eco). Partendo da queste parole, il “viaggio” nel Lago Maggiore del Seicento ci porterà a scoprire un secolo attraverso avvenimenti, luoghi, personaggi evidenziandone la complessità e la ricchezza, ma anche i problemi e le contraddizioni.