Venerdì, Giugno 24, 2022
print this page

BANNIO ANZINO - I convegni di giugno per i 400 anni della Milizia tradizionale di Bannio: religiosità popolare ossolana, epidemie, ex-voto e le streghe in Anzasca.

I convegni di giugno per i 400 anni della Milizia tradizionale di Bannio: religiosità popolare ossolana, epidemie, ex-voto e le streghe in Anzasca.

Continua l’interessante proposta culturale che arricchisce il significativo programma per i 400 anni della Milizia Tradizionale di Bannio. Due i prossimi appuntamenti a calendario: venerdì 17 Giugno si parlerà di religiosità popolare ossolana, epidemie, ex voto. Fiorella Mattioli Carcano, studiosa del cristianesimo e del culto dei Santi, ci porterà ad indagare le devozioni e quelle credenze in cui venivano invocati particolari grazie, attraverso la comprensione degli ex-voto, raffiguranti storie di vita e fatti accaduti, incidenti, pericoli, malattie, rappresentati in quasi 400 esemplari che si trovano nelle parrocchie di Bannio, Anzino, Calasca e Vanzone con San Carlo. Nella seconda parte Gian Battista Beccaria, studioso di storia del cristianesimo ed esperto del mondo della stregoneria nell’area novarese, ci porterà invece ad approfondire il mondo delle Streghe fra le montagne, quel fenomeno di fine medioevo sorto come rimanenza di culti pre-cristiani e pagani, che hanno convissuto e si sono scontrati con il cristianesimo.
Venerdì 24 Giugno, Roberto Livraghi analizzerà lo stretto legame fra Bannio e Alessandria, meta di grandi emigrazioni di molti banniesi a partire dal ‘500; un rapporto importante che è vivo ancora oggi, che ha unito fortemente queste due comunità. Una relazione ben visibile e presente anche nella Milizia, che è stata sempre destinataria di molte donazioni e sostegni da parte degli alessandrini che, ancora oggi giungono a Bannio per celebrare i giorni della Festa ad agosto. Tutti i convegni avranno luogo nella Sala G. Mussa Palestra comunale di Bannio, a partire dalle 20.45.