Lun, 25/03/2013
print this page

Pasqua e Pasquetta tra laghi e monti! Le nostre proposte di visita, con qualsiasi meteo

ph_Marco Benedetto Cerini

I miglioramenti meteo invogliano alla classica gita di Pasquetta: in ogni caso il Distretto Turistico dei Laghi riserva sorprese e proposte con qualsiasi meteo. Ecco alcune idee...

I Palazzi dell'Isola Bella,sul Lago Maggiore, il colosso di San Carlo Borromeo ad Arona (info: +39 0322 249669), la visita all'Antica cava sotterranea di Ornavasso o la gita in carrozza (coperta) nell'area protetta del fiume Toce, il Museo del Paesaggio di Verbania
e gli altri musei del territorio, i tesori d'arte dei Sacri Monti di Orta, Domodossola e Ghiffa sono alcune delle proposte praticabili con qualsiasi condizione meteo.

Non c'è infatti periodo migliore per visitare i laghi piemontesi e le incontaminate valli dell'Ossola: un mix di eventi tematici, appuntamenti con l'arte, emozionanti percorsi sotterranei in Ossola o nel cuore dei giardini botanici sui laghi. Ecco gli ingredienti per trascorrere le prossime festività pasquali nel territorio del Distretto Turistico dei Laghi!

Tra i molti suggerimenti, non si può non iniziare con le imperdibili visite ai giardini botanici del Lago Maggiore: oltre a quelli ospitati sulle Isole Borromee anche il Parco di Villa Pallavicino e il Giardino Alpinia (Stresa).
Riapre e prende nuova vita anche il famoso parco botanico di Villa Taranto (che ha il riaperto dopo il tragico tornado dell'estate scorsa). Attrazione floreale per eccellenza del Lago Maggiore, racchiusi in un parco di 16 ettari, i giardini offrono ai visitatori 20.000 piante di valenza botanica, 80.000 bulbose in fiore e oltre 15.000 piantine di bordura che colorano le numerose aiuole. Da marzo ad ottobre si alternerà la fioritura di camelie, rododendri, tulipani e azalee. (info: www.villataranto.it).
Una visita d'obbligo la offrono anche i giardini dei Domini Borromeo sull’Isola Madre e sull’Isola Bella. Le Isole attraggono da sempre, con i loro tesori, un pubblico internazionale fatto anche di estimatori dell’arte pittorica. Infatti, nei palazzi dell’Isola Bella e dell’Isola Madre sono conservati oltre 2.000 dipinti. Da visitare sicuramente la Galleria dei Quadri, ospitata nel palazzo sull’Isola Bella, uno dei luoghi privilegiati per l'esposizione delle opere più importanti della raccolta Borromeo. Il Palazzo è aperto al pubblico tutti i giorni fino al 20 ottobre con orario continuato dalle 9 alle 17.30. (info: www.borromeoturismo.it)
Nella splendida Stresa da non perdere anche una visita al Parco della Villa Pallavicino che si estende su un’area di 20 ettari tra viali fioriti, alberi secolari, un meraviglioso giardino botanico e moltissimi animali, anche esotici. Nei pressi della romantica cascina Filippina regali pavoni, liberi nei prati, si lasciano ammirare con le loro magnifiche code. Non mancano animali insoliti per queste latitudini quali il canguro, la lontra, la zebra, l’alpaka e, tra i volatili, il calao e i pappagalli. Il parco è aperto tutti i giorni da metà marzo al 31 ottobre dalle ore 9 alle ore 18.
Il Giardino Botanico Alpinia invece, situato a soli 300 mt. dalla fermata intermedia della stazione funiviaria "Alpino" (funivia Stresa-Mottarone), sarà aperto da inizi aprile a ottobre tutti i giorni dalle ore 9.30 alle 18. Dedicato alla salvaguardia della flora alpina, questo magnifico giardino si estende su una superficie di circa 40.000 mq., ad un'altitudine che va dai 760 agli 810 metri s.l.m.. A renderlo ulteriormente speciale concorre il panorama mozzafiato che incanta ogni visitatore: lo sguardo accarezza il Golfo Borromeo e lo specchio celeste del Lago Maggiore, andandosi a perdere oltre il limite dell'orizzonte.
Un luogo ideale per una passeggiata tra il verde, a poca distanza dal lungolago aronese, è il Parco della Rocca Borromea: meta di turisti in cerca di tranquillità e di natura, presenta sullo sfondo un panorama mozzafiato ed unico in Arona. La Rocca - nei giorni di Pasqua - è aperta con i seguenti orari: dalle 10.00 alle 19.00 (la domenica) e dalle 10.00 alle 21.00 (il venerdì e il sabato). Riapre il 31 marzo anche il Colosso di San Carlo, la seconda statua più alta del mondo dopo la Statua della Libertà di New York. L’opera, alta 31,88 mt è composta da lastre di rame e base di granito. La statua è aperta al pubblico, che può salire tramite una scala dapprima a chiocciola e poi a pioli, arrivando all’interno della testa di San Carlo. La statua sarà aperta, appunto, dal 31/03 con orario festivo (tutti i giorni). (Info: +39 0322 249669).
La visita alla destinazione turistica dell'alto Piemonte potrà svolgersi anche... nelle viscere della Terra grazie all'apertura (con qualsiasi condizione meteo, in quanto il percorso è dentro la montagna) straordinaria dell'Antica Cava di Marmo di Ornavasso (www.anticacava.it). Un vero e proprio viaggio nel cuore della montagna, alla scoperta di luoghi che, in un passato non troppo lontano, fornivano preziosi materiali naturali e che oggi sono invece apprezzatissime mete turistiche. L'Antica Cava di Marmo di Ornavasso, il cui marmo è famoso per l'utilizzo dal XIV sec. nel Duomo di Milano e in altri insigni monumenti, sarà aperta il giorno di Pasquetta con i seguenti orari: il mattino dalle 10.30 alle 12.30 e il pomeriggio dalle 15.00 alle 18.00 (Biglietto visita con audioguida € 6,00). Inoltre, durante la giornata, si potranno svolgere varie attività: dalla scoperta della Linea Cadorna (mattina ore 10.30 – pomeriggio ore 14.30) alla gita in carrozza lungo la via dei marmi (turni della mattina: 10.30 – 12.30. Turni del pomeriggio: 15.00 – 17.00).
La Pasqua nel Distretto Turistico dei Laghi coincide anche con meravigliosi percorsi artistici: dai Sacri Monti (da non perdere i tre siti Unesco del Sacro Monte di Orta, di Ghiffa e di Domodossola – info: www.sacrimonti.net) all'evento “Sentiero d'Arte” di Trarego Viggiona, sul Lago Maggiore. Il sentiero artistico, percorribile dal 29-30-31 marzo e 1 aprile, propone una passeggiata per le vie del paese dove abitazioni, giardini e angoli suggestivi faranno da cornice a decine di opere di artisti italiani e stranieri: un'esperienza davvero unica e multisensoriale (info: www.prolocotraregoviggiona.it o +39 0323 797965).
Si chiude questo tour nell'arte con una visita all'eccellenza museale del Lago Maggiore, il Museo del Paesaggio di Verbania, le cui sale espositive rimarranno visitabili anche a Pasqua e Pasquetta. Si potrà scoprire uno dei luoghi dell'arte più affascinanti del Nord Italia: dalla sezione di pittura a quella di scultura con l'imperdibile gipsoteca Troubetzkoy, fino a quella archeologica e di religiosità popolare. Apertura 10.00/12.00 – 15.30/18.30. Info: www.museodelpaesaggio.it

Sul portale www.distrettolaghi.it è online tutto ciò che serve per programmare al meglio un soggiorno di uno o più giorni tra i laghi e i monti di questo angolo estremo di Piemonte. Sono consultabili tutte le pubblicazioni di stampo turistico edite in ebook dal Distretto e, anche durante la permanenza, si potrà sempre fare riferimento ai servizi online dell'Azienda Turistica Locale (visitando il portale anche da smartphone, cliccando su http://m.distrettolaghi.mobi/) oppure agli uffici turistici, presenti nelle principali località di lago, collina e montagna.
Consultate poi la nostra sezione eventi dedicati alla Pasqua cliccando qui!
Infine, menzione particolare per l'offerta delle strutture ricettive: per questo importante weekend di Primavera sono moltissime le offerte e le proposte speciali, con sconti eslcusivi, di oltre 60 strutture ricettive tra Lago Maggiore e Ossola: tutte le migliori offerte sono raccolte nella sezione ospitalità di www.lagomaggiore.it: alberghi di lusso, piccoli ed accoglienti bed&breakfast e molte proposte anche solo per il pranzo di Pasqua. CLICCATE QUI per consultarle!
Infine non dimenticate di SCARICARE QUI la nostra guida agli eventi 2013!

Distretto Turistico dei Laghi: abituati a meravigliarti, anche a Pasqua!

Comuni
STRESA