Dom, 27/11/2011
print this page

Laghi: cultura, storia e benessere. Tante proposte per ritrovare se stessi, anche in inverno!

I laghi, luogo dell'anima, dove ritrovare se stessi

Il fascino dei laghi, nella particolare luce dell’inverno, è tutto da scoprire. Le località che si affacciano sul Lago Maggiore, sul Lago d’Orta e sul Lago di Mergozzo, infatti, sono impreziosite da bellezze architettoniche, conservano tracce di importanti eventi storici, mantengono vive tradizioni e gastronomia.

A partire dal Verbano, dove si possono unire alle passeggiate a lago anche itinerari alla scoperta dei gioielli d’arte. Da non perdere, nel centro storico bavenese, la visita di uno dei più significativi monumenti romanici della Provincia del Verbano Cusio Ossola. Si tratta del complesso della chiesa dei santi Gervasio e Protasio, che presenta oltre l’edificio sacro, la torre campanaria, il battistero, il porticato della via Crucis. Stile che connota anche molti degli edifici sacri che si affacciano sul Lago d’Orta e anche la basilica di San Giulio che si erge sull’omonima isola, centro di irradiazione del cristianesimo in tutto il territorio circostante: la chiesa, al suo interno, è riccamente affrescata e conserva anche un ambone in pietra di Oira di epoca medievale. Ad Orta, nella centralissima piazza Motta, a due passi dall’imbarcadero, vi è un palazzo simbolo della storia ortese: il cosiddetto Palazzotto, edificato nel 1582, era sede del consiglio generale, che nel feudo vescovile esercitava il potere legislativo e esecutivo, come testimonia l’affresco sulla parete esterna che raffigura la Giustizia con a fianco due angeli con spada e bilancia. Il territorio del Cusio non è solo museo a cielo aperto, ma anche sede di tante piccole realtà museali che preservano memoria di antichi mestieri o tradizioni: da visitare il Museo dell’arte della tornitura del legno a Pettenasco, il Museo dello Scalpellino a Madonna del Sasso, il Museo degli Alberghieri ad Armeno e quello del Rubinetto a San Maurizio d’Opaglio; oggi tutti in rete grazie al lavoro dell’Ecomuseo del Lago d’Orta e Mottarone, che propone anche itinerari letterari alla scoperta dei luoghi che hanno ispirato poeti e romanzieri di epoche diverse, da Montale a Carlo Porta, da Robert Borwning a Honorè de Balzac, da Mario Soldati a Gianni Rodari. Anche a tavola si può fare cultura: lo dimostrano le tante rassegne enogastronomiche nate per valorizzare i prodotti tipici, come ad esempio “Territori in cucina”, che sino al mese di marzo propone in osterie e ristoranti la tradizione culinaria di tante diverse località delle province di Novara e del Verbano Cusio Ossola. I laghi, da sempre meta ideale per chi cerca la tranquillità e ritmi meno frenetici, offrono tantissime occasioni per una vacanza all’insegna del benessere, con coccole per lo spirito e per il corpo, in hotel dotati di spa, in cui affidarsi alle mani di personale esperto. Magari proprio per le feste natalizie, come un regalo da fare a se stessi.

Comuni
SAN MAURIZIO D'OPAGLIO
PETTENASCO
ORTA SAN GIULIO
MADONNA DEL SASSO
BAVENO
ARMENO