6 May - 2 Jul

DOMODOSSOLA - Festival dell’illustrazione: DI SE - Disegnare il territorio

__Locandina Festival Di-Se_2023.jpg
In arrivo la terza edizione del Festival dell’illustrazione Di-Se di Domodossola, da sabato 6 maggio a domenica 2 luglio. L’appuntamento si conferma tra i più attesi e originali del panorama nazionale: un festival giovane che continua a tessere una valida e vivace rete di artisti e creativi e a portare nel nord del Piemonte, in provincia di Verbania vicino e in dialogo con il confine svizzero, alcuni dei nomi più interessanti e riconosciuti legati al mondo del disegno.

Tre gli artisti che espongono quest’anno negli storici e maestosi spazi del Collegio Mellerio Rosmini di Domodossola: Elisa Macellari, Paolo Metaldi e Paola Tassetti.

Ognuno di loro concepisce l’illustrazione in modo diverso: Metaldi si muove nel poliedrico universo del design, Macellari in quello della graphic novel, Tassetti coglie aspetti più legati al mondo dell’arte contemporanea.

Il personale percorso di riflessione e ricerca di ciascuno si snoda all’interno di tre grandi mostre monografiche che diventano l’occasione per ragionare sul fare illustrazione oggi e sulla piena dignità di questo particolare e incredibile linguaggio artistico. Il percorso di ogni artista dialoga con gli ambienti storici del Collegio e dà vita a nuove prospettive e insoliti punti di vista sulle collezioni ottocentesche dei padri rosminiani.

Anche quest’anno alle mostre saranno affiancati una serie di eventi speciali che verranno comunicati sui canali e social di Di-Se. Molte delle opere esposte andranno a confluire nella sempre più corposa raccolta dell’Artoteca Di-Se, progetto che, primo in Piemonte, promuove il prestito domestico gratuito di opere d’arte.

Il festival è a cura di Paolo Lampugnani per Associazione Musei d’Ossola: due mesi densi di appuntamenti gratuiti e aperti a tutti grazie al grande progetto Interreg Italia-Svizzera “Di-Se – DiSegnare il territorio” che vede coinvolta come capofila l’associazione ossolana, Museumzentrum La Caverna di Naters, Associazione Asilo Bianco. Il festival è realizzato con il contributo di Fondazione CRT e la collaborazione con l’associazione Wide Art VCO - Diffusioni culturali che presentano “Géographies Émotionnelles” di Rose Antibes presso il Caffè Rosmini (via Rosmini 27) e la sede dell’associazione (via Dissegna 3).
L’ispirazione naturale dell’artista prende spunto dai paesaggi e dalle atmosfere della Francia meridionale e si tramuta in una metafora emozionale e coinvolgente. In occasione del festival ci sarà inoltre una esposizione straordinaria delle collezioni di disegno dei Musei Civici Galletti di Domodossola presso Palazzo San Francesco (Piazza Ruminelli 1). Alcune delle opere in mostra non sono mai state esposte e indagate. Non si tratta solo di soggetti e di autori locali: in alcuni esemplari si individuano opere eccezionali che testimoniano la varietà dei collezionisti che donarono opere d’arte alla collezione. Si ringrazia la libreria Grossi di Domodossola che segue il bookshop della mostra, quest’anno affiancato da uno speciale corner di creazioni grafiche e di design.

Ingresso libero
Visite guidate su prenotazione, scrivere all'indirizzo amossola@libero.it (costo 5 € a persona, minimo 4 persone)

Inaugurazione | sabato 6 maggio ore 17

Aperture | Venerdì dalle ore 16 alle ore 19 | sabato e domenica dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19
Apertura straordinaria Venerdì 2 giugno dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 19

Event organizer
Associazione Musei d’Ossola
Telephone
+39 3355223122