Friday, September 24, 2021
print this page

SAN MAURIZIO D'OPAGLIO - Nel nome di Dante. The sky over Kibera

Nel settecentenario della morte di Dante, il grande poema divino rivissuto e messo in scena, e in film, da 150 adolescenti di Kibera, l’immenso slum di Nairobi in Kenia

VADO A TEATRO! 8° edizione, stagione di teatro contemporaneo d’arte organizzata dalla compagnia Teatro delle Selve con la direzione artistica di Franco Acquaviva è un Progetto selezionato dal bando Corto Circuito 2020 – Piemonte dal Vivo

La stagione è sostenuta da: comune di San Maurizio d’Opaglio, Istituzione Museo del Rubinetto, e dalle aziende: Pettinaroli; Fantini; Il Castagno; Cimberio; Fornara; Ottica Bacchetta

Venerdì 24 settembre, ore 21.00, TEATRO DEGLI SCALPELLINI, via Marconi 1, San Maurizio d’Opaglio, lago d’Orta
Nel nome di Dante. The sky over Kibera
Incontro con il regista Marco Martinelli a partire dal suo libro “Nel nome di Dante” (Ponte alle Grazie, 2020), con proiezione del film “The sky over Kibera”

THE SKY OVER KIBERA è un film d’arte: ci racconta la “messa in vita” della Divina Commedia nell’immenso slum di Nairobi, Kibera, dove il regista ha lavorato con 150 bambini e adolescenti, reinventando il capolavoro dantesco in lingua inglese e swahili. E lo fa con la sua cifra poetica e visionaria, intrecciando alle riprese dello spettacolo altre immagini, sequenze girate apposita¬mente nello slum per compiere l’operazione alchemica di trasformare il teatro in cinema.
Tre adolescenti di Nairobi offrono volto e voce a Dante, Virgilio e Beatrice: sono le guide che con¬ducono lo spettatore nel labirinto di Kibera, dove la “selva oscura” in cui si perde il poeta è più che una semplice metafora: in swahili, Kibera significa “selva”.
Attorno a loro un coro brulicante di corpi recita il tumulto dell’essere insieme belve e dannati, ladri e assassini, diavoli e politici corrotti e poeti che indicano le vie della salvezza: tra canti e recitazione, corse frenetiche e danze scatenate, i 150 protagonisti danno vita a un affresco ricco di commovente poesia, a ulteriore conferma dell’universalità del capolavoro dantesco.

Marco Martinelli autore, drammaturgo e regista, è fondatore e direttore artistico insieme a Ermanna Montanari del Teatro delle Albe (1983). Insieme a Montanari, attrice e regista pluri¬premiata, da anni sta portando avanti regie e progetti danteschi di respiro internazionale, dalla Romania agli Stati Uniti, tra cui l’edizione integrale della Divina Commedia per Ravenna Festival, 2017-2021.
Ha ricevuto numerosi premi a livello nazionale e internazionale tra i quali: sette Premi Ubu, gli “Oscar” del teatro italiano, come regista, drammaturgo e pedagogo; il “Golden Laurel” del Festival internazionale Mess di Sarajevo; il Premio Hystrio; il Premio alla carriera Journées théâtrales de Carthage; il “Premio Enriquez” per la regia. Ha firmato oltre cinquanta regie e i suoi testi sono pubblicati e messi in scena in Italia, Francia, Belgio, Germania, Romania, Slovacchia, Cile, Brasile, Senegal, Russia e Stati Uniti.
Martinelli è fondatore della non-scuola, pratica teatral-pedagogica con gli adolescenti diventata punto di riferimento in Italia e in diverse parti del mondo

Biglietto intero: euro 8 | Ridotto: euro 5
Carnet 5 spettacoli a scelta della stagione: euro 45

AVVERTENZE: la capienza in teatro è fortemente ridotta, perciò è OBBLIGATORIA la prenotazione al numero 339 3117032 o alla mail

PER GLI ABBONATI DELLA STAGIONE SCORSA: i biglietti precedentemente acquistati sono sostituiti da voucher, previa prenotazione obbligatoria. Info al numero 339 3117032 o alla mail

L’accesso al teatro e la disposizione del pubblico saranno regolati secondo le norme di sicurezza attualmente in vigore per i luoghi di pubblico spettacolo, dietro presentazione del Green Pass.