Thursday, July 18, 2019
print this page

ORTA SAN GIULIO - 20° Orta Festival: "Aleksandar Madžar"

Piano Solo &... Piano Quartet
Giovedì 18 luglio
Orta S.Giulio, Chiesa S. Maria Assunta, ore 21:15

Aleksandar Madžar - pianoforte
Henning Kraggerud - violino
Francesco Fiore - viola
Matteo Pigato - violoncello

Opere per pianoforte solo da definire

Johannes Brahms (1833 -1897)
Quartetto in sol minore op. 25
per pianoforte, violino, viola e violoncello

Il pubblico di Orta Festival ha avuto modo di ascoltare e apprezzare le doti di interprete dalla musicalità poetica unita a una scrupolosa ricerca della perfezione tecnica del pianista serbo Aleksandar Madžar. Con un curriculum ricco di riconoscimenti e di prestigiose collaborazioni, è uno dei solisti più acclamati al mondo e vanta collaborazioni con grandi orchestre e direttori (Berliner Philharmoniker, Royal e BBC Philharmonics, André Previn, Ivan Fisher, Zubin Mehta) e con grandi solisti (Ilya Gringolts, Julia Fischer, Henning Kraggerud, Juliane Banse). Siamo orgogliosi di ritrovare questo artista, che ci regalerà un programma nella duplice veste di solista (nella prima parte) e di camerista (nella seconda) in compagnia del brillante violinista Henning Kraggerud e di due beniamini del nostro Festival (Francesco Fiore alla viola e Matteo Pigato al violoncello) con il giovanile Quartetto op. 25 di Johannes Brahms. Fu Robert Schumann con il celeberrimo articolo Vie Nuove sulla “Neue Zeitschrift für Musik” ad annunciare al mondo la grandezza del giovane Brahms, dicendo “trasparivano dalla sua persona tutti quei segni che ci annunciano: ecco un eletto! Quando si mise al pianoforte cominciò a scoprirci regioni meravigliose: noi venimmo attirati in un circolo sempre più magico”. La prima esecuzione di quest’opera (1861) vedeva Clara Schumann sedere al pianoforte.