Mountain Bike
print this page

a - MAPPA PERCORSI BICICLETTA – n.15: Domobianca e Sacro Monte Calvario di Domodossola

IL SEGUENTE PERCORSO FA RIFERIMENTO ALLA MAPPA SUI PERCORSI IN BICICLETTA NEL DISTRETTO TURISTICO DEI LAGHI MONTI E VALLI, DISPONIBILE IN FORMATO CARTACEO PRESSO GLI UFFICI TURISTICI DEL TERRITORIO E IN FORMATO EBOOK CLICCANDO QUI.

STAGIONE Da maggio a ottobre

Giro che permette di scoprire gli insediamenti rurali e gli alpeggi posti sulle pendici del Moncucco, la montagna di Domodossola. Da Domodossola si seguono le indicazioni per il Sacro Monte Calvario lungo la Via Crucis, quindi si prosegue su asfalto in direzione di Crosiggia, si aggira il cimitero e si sale all’Oratorio di San Defendente e al paesino di Cruppi. Qui si imbocca il sentiero segnalato A01a che con alcuni saliscendi (attenzione qualche ostacolo e qualche tratto esposto) raggiunge il caratteristico villaggio di Anzuno (torchio del 1712 e un forno per il pane del 1895). Si attraversa tutto il paese e poco prima di raggiungere il Rio di Anzuno si prende a destra seguendo una pista forestale che sale progressivamente in quota a raggiungere Vallesone. Qui s’incrocia la strada carrozzabile proveniente da Domodossola che si segue interamente fino all’Alpe Lusentino. Subito prima del parcheggio si prende la strada sterrata a destra che entra in falsopiano nel bosco per poi salire all’Oratorio di San Bernardo e quindi all’Alpe Foppiano. Dall’alpeggio la salita diventa particolarmente impegnativa con forti pendenze, alternando tratti in asfalto a tratti sterrati; superata l’Alpe Torcelli si giunge alle baite dell’Alpe Casalavera nei pressi di un piccolo laghetto con la vetta del Moncucco sullo sfondo. Costeggiando il laghetto si prosegue sino a raggiungere uno stallone: subito dietro parte una traccia di sentiero poco evidente che traversa in piano, poco pedalabile, lungo le pendici del Moncucco in direzione sud; la traccia incrocia quindi il sentiero A03 che si segue in discesa nel bosco (seguire i bolli bianchi e rossi sugli alberi) lungo la dorsale fino a raggiungere l’alpe Corte dei Raffi: questo tratto è poco pedalabile. A Corte dei Raffi inizia quindi una pista forestale che scende a tornanti a Orzalina e Campaccio dove la strada diventa asfaltata. Continuando a scendere si raggiunge Tappia e Valpiana e in breve si raggiunge il fondovalle. Per tornare a Domodossola si raggiunge il campo sportivo di Villadossola e si segue la pista ciclabile del percorso “In bici tra i borghi”.

AUTORE Alessandro Pirocchi