Baveno
print this page

Il Murale

Il Murale, in pizza Matteotti a Baveno, eseguito nel 1979 da Gilberto Carpo con l’aiuto degli allievi del centro artistico ‘Circolo Bavenese’, è dedicato ai Picasass, gli scalpellini di Baveno la cui abilità è nota da più secoli in tutto il mondo.
Carpo, per sviluppare il tema scelto da un’assemblea popolare, si è avvalso delle testimonianze degli scalpellini in modo da cogliere la complessità del mestiere sia nella dimensione artigianale e creativa sia nella sua evoluzione, rappresentata nella parte alta del dipinto, con dei meccanismi che creano linee e forme geometriche simboli della produzione seriale.
Una foto della lavorazione di una delle colonne per il Duomo di Milano fu lo spunto per la colonna che attraversa prospetticamente il dipinto. Le donne sono ritratte con la “gaula” (una sorta di gerla) usata per il trasporto della polvere pirica. É un’espressione del movimento storico ‘Nuova figurazione italiana’.

Specifica
Dipinto
Comuni
BAVENO