Domenica, Aprile 9, 2017 - Lunedì, Aprile 17, 2017
print this page

Un tributo al mondo rurale e una simpatica caccia all'uovo: ecco la Pasqua a Santa Maria Maggiore!

Sarà una Pasqua legata alle tradizioni più autentiche e genuine delle Alpi, quella che visitatori e turisti potranno trascorrere a Santa Maria Maggiore, lembo piemontese a confine con la Svizzera.
Dalla Domenica delle Palme al Lunedì dell'Angelo, tra capretti da mungere e ovetti da s...covare nel borgo, ci sarà spazio anche per un appuntamento con l'arte.
Il paese vigezzino, da 9 anni marchiato con la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, inaugura così la propria stagione turistica primaverile ed estiva con una serie di appuntamenti dedicati a grandi e piccini.
A partire dalla Mostra del capretto tipico vigezzino, organizzata da 27 anni a Santa Maria Maggiore dal Consorzio Agricoltori ed Allevatori della Valle Vigezzo. Quest'anno in programma il 9 aprile, la manifestazione si svolgerà presso l'area del Centro del Fondo e rappresenterà anche un momento fondamentale di incontro tra gli allevatori per valorizzare sempre più quello un settore importantissimo per l'intera valle piemontese. L’allevamento caprino è infatti da sempre una componente fondamentale dell'economia rurale vigezzina e delle relative produzioni, che hanno avuto nella creazione del marchio e del caseificio di valle i momenti più importanti.
Quest’anno saranno presenti trenta allevatori, parte del Consorzio che tutela l’eccellenza del prodotto e che si fregia del PAT. Il marchio valorizza i “Prodotti Agroalimentari Tradizionali”, riconoscimento regionale a conferma dell’alta qualità del capretto vigezzino, allevato secondo rigidi dettami e dal sapore decisamente più delicato rispetto alla concorrenza più industriale.
Domenica delle Palme rurale, dunque, e in grado di richiamare come ogni anno molti visitatori (e tra loro moltissimi bimbi) già a partire dalle ore 9, presso il Centro del Fondo di Santa Maria Maggiore, all’ingresso del capoluogo vigezzino. Sarà il momento di inizio del raduno, con la raccolta dei capi allevati nella valle ossolana; alle 10 apriranno poi le aree espositive, frequentatissime dai più piccoli per avvicinare e accarezzare i piccoli capretti; alle 11 inizierà la valutazione dei capi esposti e alle 11.30 si potrà prendere parte alla degustazione e scoprire i tanti prodotti tipici, rigorosamente a km 0, in vendita presso l’area del Centro del Fondo.
Sarà anche un percorso nel gusto: dai formaggi caprini e ovini ai violini di capra, le cosce salate e stagionate, da consumare come un prosciutto crudo. Una produzione tipicamente autunnale, questa, attraverso un accurato lavoro di stagionatura e arricchimento con pepe, cannella, alloro e rosmarino.
Dalle 12 partirà la contrattazione dei capretti, seguita da un gustoso pranzo tipico, alle 12.30, presso l’area coperta del Centro del Fondo a cura dei Gruppi Alpini della Valle Vigezzo.
Dalle 14.30 inizieranno le attività più attese dai bambini, ovvero le dimostrazioni di mungitura e le prove aperte ai più piccoli, bimbi fino a 12 anni, che potranno così cimentarsi in un lavoro strettamente legato a questo lembo di Piemonte alpino.
Da sabato 15 aprile, giorno di inaugurazione, sarà visitabile presso il Centro Culturale Vecchio Municipio, in Piazza Risorgimento, la mostra “Materia e pensiero. I bronzi di Luigi Randi", un percorso tra decine di opere dell'artista lombardo, che porterà per la prima volta nella Valle dei pittori una singolare rassegna di lavori realizzati nel corso degli anni e incentrati sul rapporto tra materia e pensiero. Inaugurazione alle ore 17.30. Orari di visita – 10.00 – 12.00 / 16.00 – 18.00. Ingresso gratuito.
Nella giornata di Pasquetta, lunedì 17 aprile, tornerà un appuntamento fisso, che negli anni è cresciuto richiamando un numero sempre più alto di piccoli “cercatori di uova”.
Il lunedì di Pasqua, infatti, il centro storico di Santa Maria Maggiore si trasforma da diversi anni nell'originale palcoscenico di un grande gioco: decine di uova posizionate negli angoli più nascosti del paese, una carica di oltre trecento bimbi, regali per tutti e un premio speciale per chi riuscirà a trovare lo speciale ovo d'oro.
È “S…cova l’ova”, il simpatico gioco gratuito per bimbi fino a 12 anni d’età, che, accompagnati dai propri genitori, prenderanno parte ad una vera e propria caccia alle uova.
Tra case dipinte, ville signorili, musei, chiese e il parco di Villa Antonia, i bimbi dovranno essere rapidissimi nella ricerca: avranno a disposizione 90 minuti per trovare il maggior numero di ovetti.
Un’occasione curiosa e divertente, questa, anche per chi vorrà visitare e scoprire per la prima volta, e in modo assolutamente non convenzionale, il centro storico della capitale vigezzina.
Al termine delle premiazioni, un momento aperto a tutti, tra gusto e musica. Un aperitivo molto speciale, rigorosamente a base di uova, e non potrebbe essere altrimenti: frittate e omelette, dunque, nella Sala Mandamentale del Vecchio Municipio. E in Piazza Risorgimento, ad accompagnare grandi e piccini durante la degustazione, l'esibizione live di un quartetto di saxofoni, con musiche e melodie jazz.
A fare da cornice, la primavera di montagna, con l'esplosione di profumi e colori brillanti, da assaporare grazie alle mille attività outdoor praticabili in Val Vigezzo. Immancabile la visita al borgo di Santa Maria Maggiore, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano e vera e propria perla da scoprire in ogni angolo e in ogni piccolo polo culturale (da non perdere, soprattutto per i più piccoli, il Museo dedicato allo Spazzacamino). E da raggiungere comodamente a bordo della Ferrovia Vigezzina-Centovalli (www.vigezzinacentovalli.com), che in primavera valorizza ancor di più un tragitto panoramico tra i più suggestivi e amati d'Europa.