Venerdì, Luglio 7, 2017 - Domenica, Luglio 16, 2017
print this page

A Macugnaga, borgo Walser ai piedi del Monte Rosa, torna la Fiera di San Bernardo, il 7-8-9 e 16 luglio: atteso anche Reinhold Messner!

Con la mostra mercato di artigianato alpino e Walser e l'estemporanea di scultura su legno si celebra la XXXI edizione della Fiera. Gran finale il 16 luglio con la consegna dell'Insegna di San Bernardo a Reinhold Messner.

La Fiera di San Bernardo, oggi evento di richiamo a livello nazionale, affonda le proprie radici nel Medioevo, e rappresentava un'occasione fondamentale per tutte le comunità Walser che popolavano le pendici del Monte Rosa. Un appuntamento la cui nascita si confonde con l'origine stessa dell'insediamento Walser di Macugnaga.

Un borgo, quello di Macugnaga, che è esso stesso un gioiello di architettura di montagna, incastonato nell'impareggiabile conca ai piedi della parete est del Monte Rosa. Durante le giornate della Fiera di San Bernardo, nell'antico insediamento di case in pietra e legno si respirano atmosfere davvero uniche, lungo un autentico viaggio nel lontano passato dei Walser. Un'unione di intenti, quella creata da popolazione, organizzatori e visitatori, per valorizzare, riscoprire e tramandare la meraviglia del genio Walser.

La XXXI edizione della Fiera di San Bernardo si terrà quest'anno dal 7 al 9 luglio con un'appendice straordinaria il 16 luglio, che vedrà ospite d'eccezione Reinhold Messner, cui verrà consegnata l'Insegna di San Bernardo.

Una fiera millenaria, che ha nella valorizzazione dell'artigianato alpino uno degli obiettivi principali. E così, anche quest'anno, dal primo venerdì di luglio, Macugnaga apre le sue porte a tutti coloro che desiderano conoscere l’antico mondo dei Walser e delle genti di montagna, scoprirne tradizioni, usi e costumi, attraverso un ricco programma di eventi che alterneranno approfondimenti culturali, mostre, dimostrazioni di lavorazioni, musica e la tradizionale esposizione dei prodotti artigianali alpini. Sempre nel solco della tradizione, alla scoperta di un'antica civiltà che ha lasciato in eredità, al cospetto del Monte Rosa, un patrimonio inestimabile di valori autentici.

Si inizia venerdì 7 luglio con la consegna dei tronchi di tiglio invecchiati ai piedi del Monte Rosa agli scultori (provenienti da Piemonte, Valle d’Aosta, Alto Adige e Svizzera) che parteciperanno al XVII Concorso estemporaneo di scultura su legno seguendo il tema “Il Costume Walser di Macugnaga: tradizione, arte, devozione”.

Sabato 8 luglio alle ore 15 taglio del nastro per la Mostra mercato di artigianato alpino e walser: un vero e proprio viaggio alla scoperta della sapienza artigiana grazie ai 60 espositori provenienti da tutto l'arco alpino. Proporranno lavori artistici di intaglio, oggetti in pietra lavorati a mano, lane artigianali, i tradizionali “scoffoni”, pantofole in tessuto e corda, e gli eccellenti prodotti gastronomici locali. Molti artigiani, oltre a proporre in vendita le loro creazioni, sapranno meravigliare i visitatori con dimostrazioni pratiche delle loro lavorazioni. Alle 17.30 si terrà l'inaugurazione e presentazione delle due mostre con tema “Il costume Walser tra tradizione e innovazione, Macugnaga, z’Makanà”. La mostra presso il Museo della Montagna di Staffa, presenta con eleganza e spigliata provocazione le innovative creazioni di quattro giovani stilisti, ispirate alla tradizione Walser di Macugnaga, nonché realizzate con la collaborazione e la cura della prestigiosa casa di moda Herno. Il Museo Casa Walser, a Borca, accoglie nella sua originale struttura a block bau del '600 la mostra del Costume Walser nella tradizione, con un racconto colmo di suggestioni che il costume di Macugnaga suggerisce e orgogliosamente presenta tra fatica e festa, tra sacro e profano. L’allestimento e il coordinamento di entrambe le mostre è stato curato dalla Walser Verein di z’Makanà e dal Comitato della Comunità Walser di Macugnaga.
Chiusura della seconda giornata alle ore 21 presso la Kongresshaus con la premiazione del Concorso Letterario dedicato al prof. Luigi Zanzi e con il conferimento dell’onorificenza della “Segale d’oro”, riconoscimento che premia quei giovani, macugnaghesi d’origine o d'adozione, che hanno scelto di fare della montagna una loro fonte d’ispirazione o di vita. Quest'anno verrà conferita all'artista Enrica Borghi. A chiudere la serata la rassegna di filmati dedicati alla bellezza della montagna tra Alpi e Himalaya, che introdurrà il tema della giornata di domenica 16 luglio con Reinhold Messner.

La giornata di domenica 9 luglio inizia con un importante momento di religiosità in onore di San Bernardo, patrono delle Alpi e delle genti in montagna. Alle ore 10 la Santa Messa Solenne celebrata dal Vescovo di Novara, S.E. Franco Giulio Brambilla, in onore della ricorrenza del “Millennium della nascita di San
Bernardo”.
Dalle ore 11 partirà la solenne processione con la statua lignea di San Bernardo fino alla Chiesa Vecchia, dove, sotto il “Vecchio Tiglio”, l’albero che da oltre 800 anni simboleggia la comunità Walser di Macugnaga, avrà luogo la benedizione degli attrezzi utilizzati per il lavoro di montagna e il tradizionale incanto delle offerte. Alla processione partecipano anche i rappresentanti delle colonie walser intorno al Monte Rosa con i loro tradizionali e meravigliosi costumi. Il programma di domenica termina con la premiazione dell'Estemporanea di scultura in legno e con la consegna ai gruppi Walser intervenuti e alle autorità del pane dell'amicizia, panificato nel vecchio forno frazionale a legna.

Ultima giornata della Fiera di San Bernardo, domenica 16 luglio, con il conferimento dell’Insegna di San Bernardo a Reinhold Messner. Nella mattinata i più piccoli potranno ammirare i cani San Bernardo, radunati per l'occasione. Ad accompagnare il piccolo raduno anche alcune relazioni storico-didattiche sulle origini della razza e sulle prestazioni quali cani da soccorso alpino. Dopo un incontro tra comunità di volontariato e monaci tibetani, a simboleggiare la collaborazione tra Nepal e Tibet con il tema “La montagna luogo dell’anima: le montagne sacre tra Alpi e Himalaya”, il momento clou sarà alle ore 16 presso la Tanzloube con l'arrivo di Reinhold Messner per la cerimonia di conferimento dell’Insegna di San Bernardo. A seguire 17.30 presso la Kongresshaus Reinhold Messner introdurrà la proiezione del suo film “Still Alive - dramma sul monte Kenya”.