Domenica, Marzo 20, 2016 - Martedì, Novembre 1, 2016
print this page

La Ferrovia Vigezzina-Centovalli si trasforma nella “metropolitana open-air” più bella d'Italia, con i nuovi biglietti “Vigezzina no limits” di libera circolazione!

Sarà un anno importante per la Vigezzina-Centovalli, la ferrovia panoramica più bella d’Italia (il riconoscimento è stato conferito nel corso del 2015 dalla RAI) che accoglie a bordo dei propri treni circa 500.000 passeggeri all’anno provenienti da tutto il mondo e che si fregia dal 2015 del Certificato d’eccellenza di Tripadvisor.
Dopo le numerose vetrine promozionali in tv, radio e riviste nazionali, le società di gestione, sia quella italiana, sia quella svizzera, nel corso del 2016 lavoreranno ulteriormente sulla promozione non solo del proprio percorso su binari tra Italia e Svizzera, ma anche del territorio che i trenini bianchi&blu attraversano ogni giorno.
Anche grazie ad una rinnovata offerta dei biglietti, che permetteranno di scoprire le bellezze paesaggistiche e i borghi più affascinanti della Valle Vigezzo a bordo dei treni panoramici o, per gli amanti del vintage, sui treni storici.
I nuovi biglietti (prezzi a partire da soli 5 € e gratis per i più piccoli viaggiatori) denominati “Vigezzina no limits”permettono infatti di percorrere l’intera tratta italiana da Domodossola a Re (ultimo paese della valle dei pittori) oppure la sola tratta vigezzina da Orcesco a Re (primo e ultimo centro valligiano) consentendo ai viaggiatori di salire e scendere dai convogli illimitatamente nel periodo di validità (uno o due giorni).
Questa è certamente la novità più importante, che conferisce una connotazione decisamente nuova alla Ferrovia italo-svizzera, che diventa così una sorta di metropolitana alpina open-air, alla scoperta di meravigliose località alpine come Santa Maria Maggiore, sede dell'imperdibile Museo dello Spazzacamino e dell'ultima Scuola di Belle Arti delle Alpi, le piccole e graziose frazioni in pietra di Druogno, il celebre Santuario di Re o, ancora, il suggestivo centro storico di Malesco. Un viaggio nella valle che ha ispirato i grandi artisti del passato, tanto da essere rinominata e conosciuta come “valle dei pittori”: una sosta dopo l'altra, cui potranno essere accompagnate anche tappe gastronomiche per scoprire i prodotti tipici della valle ossolana.
Abbiamo deciso – conferma il Direttore della SSIF, la società di gestione della tratta italiana, Ing. Daniele Corti – di ampliare la nostra offerta, mettendo a disposizione nuove tipologie di biglietti che daranno la possibilità ai nostri viaggiatori di scoprire la Valle Vigezzo in modo semplice e conveniente. Potranno infatti acquistare biglietti di libera circolazione – con validità di uno o due giorni, a partire da soli 5 € – da Domodossola alla Valle Vigezzo o per la sola tratta di valle: i viaggiatori per la prima volta potranno scendere e salire illimitatamente in tutte le stazioni servite dai convogli. Una nuova proposta che abbiamo studiato proprio per incentivare i turisti a scoprire i paesi e i paesaggi attraversati dalla nostra Ferrovia e non solo le località capolinea, Domodossola e Locarno.
Dal 20 marzo ripartirà la stagione del Lago Maggiore Express, una delle proposte turistiche di maggior successo, che ogni anno raccoglie sempre più consensi da parte di viaggiatori di ogni età e provenienza. Il viaggio unisce i tragitti sul Lago Maggiore a bordo dei mezzi della Navigazione Laghi alle tratte ferroviarie FS e agli oltre 52 km a bordo della Ferrovia Vigezzina-Centovalli.
Può essere effettuato con partenza da varie località ed offre un viaggio davvero indimenticabile, fruibile con un biglietto speciale avente validità giornaliera o di due giorni. Con la Vigezzina-Centovalli si attraverserà per quasi due ore un territorio selvaggio e romantico, in cui si
alternano ponti vertiginosi, ruscelli d'acqua purissima e vigneti, boschi di castagni e villaggi arroccati su pendii. Per tre ore i battelli porteranno i viaggiatori alla scoperta del Lago Maggiore, ammirando le isole Borromee, i castelli di Cannero, le isole di Brissago, rive affascinanti con pittoreschi paesi e cittadine mondane come Stresa, Arona e Locarno, sorseggiando un aperitivo o anche pranzando a bordo.