Giovedì, Settembre 21, 2017 - Domenica, Settembre 24, 2017
print this page

DOMODOSSOLA - "Domosofia 2017: 1°festival delle idee e dei saperi"

Dal 21 al 24 settembre, la città di Domodossola ospiterà "Domosofia", il primo Festival delle idee e dei saperi. La rassegna, organizzata dall’amministrazione comunale, sarà improntata sulla divulgazione culturale e sul piacere di condividere proposte variegate con conferenze, incontri con gli autori, appuntamenti musicali, teatro. Filo conduttore è la «leggerezza», parola chiave che sarà lo spunto per declinare i diversi argomenti che caratterizzano gli appuntamenti.
Si parlerà di studio, lavoro, amore, media, alimentazione e di numerosi aspetti della nostra vita, con donne e uomini appartenenti ai mondi più diversi: dall'impresa alla filosofia, ma anche psicologia, medicina e scienza, sport, musica, moda e giornalismo.
Più di 20 appuntamenti, gratuiti e aperti a tutti, uniti dal filo conduttore della "leggerezza" per scoprire come, attraverso e all'insegna di essa, si possa guardare alla vita nella sua complessità.

Tanti gli ospiti della manifestazione: lo psichiatra Eugenio Borgna e il filosofo Umberto Galimberti saranno protagonisti di due appuntamenti che ruoteranno attorno ai labirinti della mente (venerdì 22 settembre, ore 17.30 e ore 18.15, Cappella Mellerio/Piazza Rovereto), mentre si parlerà di pensieri ed emozioni con il neuroscienziato Giovanni Frazzetto (sabato 23 settembre, ore 19.00, Cappella Mellerio/Piazza Rovereto).

In una manifestazione ospitata ai piedi delle Alpi, non mancherà anche uno sguardo leggero sulla montagna con l'alpinista Silvio Mondinelli (tra i pochi al mondo ad aver scalato le quattordici vette più alte del pianeta, senza l'uso di ossigeno supplementare), il campione di Sci Alpinismo Damiano Lenzi e di Ultra Trail Giulio Ornati (venerdì 22 settembre, ore 21, Teatro Galletti).
Sport protagonista anche dell'incontro con l'editorialista della Gazzetta dello Sport Alberto Cerruti, che svelerà i retroscena del libro scritto con Claudio Gentile (sabato 23 settembre, ore 16.30, Cappella Mellerio/Piazza Rovereto), e dell'intervista a Edoardo Maturo autore di "Papà, Van Basten e altri supereroi" (sabato 23 settembre, ore 11, Cappella Mellerio/Piazza Rovereto).

Si parlerà poi di musica e moda con la cantante dei Dirotta su Cuba Simona Bencini e la giornalista e scrittrice Fabiana Giacomotti (sabato 23 settembre, ore 17.15, Cappella Mellerio/Piazza Rovereto), mentre di lavoro e impresa si discuterà con Paolo Gallo, direttore delle risorse umane del World Economic Forum (sabato 23 settembre, ore 18.15, Cappella Mellerio/Piazza Rovereto).

Tra gli ospiti attesi anche il direttore de La Stampa Maurizio Molinari (domenica 24 settembre, ore 18,30, Piazza Mercato), in un incontro per scoprire la forza della leggerezza dove guerre e terrorismo mettono la vita a dura prova. Accanto ai dibattiti, le quattro giornate di Domosofia saranno animate da laboratori, concerti, giochi e teatro di strada, che coinvolgeranno adulti e bambini.

Spazio anche alla leggerezza in cucina con la vice presidente di Slow Food Cinzia Scaffidi, lo chef Giorgio Bartolucci, Massimo Sartoretti, ristoratore, e un confronto tra gli chef Matteo Sormani di Walser Schtuba e Andrea Ianni della Trattoria Vigezzina (domenica 24 settembre, ore 17, Piazza Mercato). Ai sapori della terra sarà affidato anche il compito di chiudere la 1^ edizione del festival, con un brindisi finale (domenica 24 settembre, ore 19.30, Piazza Mercato) accompagnato dalle proposte degli chef di "Cooking for Alp".