Sabato, Agosto 19, 2017 - Venerdì, Agosto 25, 2017
print this page

Dal 19 al 25 agosto torna a Santa Maria Maggiore "Sentieri e Pensieri", il festival letterario diretto da Bruno Gambarotta: tra i protagonisti della 5° edizione anche Domenico Quirico, Mauro Corona e Oscar Farinetti!

A Santa Maria Maggiore (Valle Vigezzo - Piemonte) da sabato 19 a venerdì 25 agosto 2017 torna per il quinto anno consecutivo Sentieri e Pensieri, la rassegna estiva nata sotto l’egida del Salone Internazionale del Libro di Torino e dalla passata edizione sotto la Direzione Artistica di Bruno Gambarotta e organizzata dal Comune di Santa Maria Maggiore, con il patrocinio della Regione Piemonte e la collaborazione e contributo del Circolo dei Lettori di Torino.
Anche quest’estate saranno molti gli autori, artisti e protagonisti del panorama culturale italiano che saliranno sul palco del salotto di Santa Maria Maggiore, Piazza Risorgimento, e andranno a comporre un ricchissimo calendario: incontri con i protagonisti della letteratura, della cultura, dello sport e dello spettacolo, presentazioni di libri e interviste, accompagnati da musica, spettacoli di strada e arte.

Gli appuntamenti, tutti a ingresso gratuito, si tengono sul palco di Piazza Risorgimento o presso il Teatro Comunale.

Sostenuta e fortemente voluta per il quinto anno consecutivo dal Comune di Santa Maria Maggiore, la rassegna Sentieri e Pensieri propone, sul palco di Piazza Risorgimento, incontri con scrittori e autori che, partendo dai loro ultimi libri, si raccontano e dialogano su temi e argomenti che spaziano dalla cronaca all'attualità, dallo sport alla letteratura, dalla psicologia alla quotidianità.

Per tutta la durata dell'evento è allestito un bookshop in Piazza Risorgimento, gestito dall’Associazione Libriamoci degli editori e dei librai del Verbano Cusio Ossola, di cui fanno parte gli editori Grossi di Domodossola, Alberti di Verbania, La Pagina di Villadossola, Il rosso e il blu di Santa Maria Maggiore con le loro librerie omonime e l’editore Tararà di Verbania.

E anche l’arte ha la sua parte a Sentieri e Pensieri: il pubblico potrà visitare la mostra “Donna dalla testa ai piedi: il ritratto femminile nella pittura vigezzina”. Le sale del Vecchio Municipio, infatti, ospiteranno anche durante la kermesse culturale la mostra dedicata alla ritrattistica femminile, uno dei due filoni figurativi nei quali la pittura vigezzina si è meglio espressa. Un percorso particolarmente avvincente, con esiti sublimi, nei quadri che ritraggono le donne: ora vezzose, ora un po' scarmigliate, stanche, alcune giovanissime e piene di vita e speranza, altre in età avanzata, con i segni che la vita inevitabilmente lascia sulla faccia di chi non si risparmia. Una mostra imperdibile, che aggiunge un nuovo tassello alla conoscenza della pittura vigezzina, una mostra tutta al femminile, rivolta, però, a tutta la famiglia: i quadri, gli abiti, gli accessori, i gioielli potranno ammaliare le signore e intrigare gli uomini, i vestiti con i quali i bambini potranno abbigliarsi e fotografarsi costituiranno per loro e i loro genitori un gioco divertente... Tutti insieme potranno votare "Miss Mostra", l'opera più bella presente in sala. L'obiettivo è fornire uno strumento di conoscenza divertendo il visitatore, lasciandogli un ricordo speciale. Aperta ogni giorno dalle 10 alle 12 e dalle 16.30 alle 19. Ingresso € 2, metà prezzo per over 65 e giovani.

PROGRAMMA:

A inaugurare la quinta edizione un'anteprima dedicata alla storia del libro e alla musica.

Alle ore 17.00 di sabato 19 agosto si terrà un inedito incontro con Raimondo Caliari, “hobbista della carta”: fin da ragazzo ha sempre avuto passione e cura per i libri e appena "liberato" dagli impegni di lavoro, grazie ad alcuni percorsi formativi, ha appreso quegli stessi insegnamenti che, da un decennio circa, cerca di trasferire in alcuni corsi base che passano in rassegna tutte le fasi della creazione di un libro partendo dal semplice foglio di carta.
Per inaugurare Sentieri e Pensieri, dunque, Raimondo Caliari terrà un incontro pubblico davvero coinvolgente: si spazierà dai supporti della scrittura (papiro, seta, cuoio/pergamena) alle incisioni rupestri, simboli di quella necessità di comunicare che l'uomo ha sempre avvertito; dalla nascita dei primi codex romani, a tutta la terminologia latina di cui siamo debitori, dal fenomeno del monachesimo, inteso come centro di produzione e conservazione della cultura, al rifiorire degli studi umanistici, fino al cuore dell'incontro dedicato all'invenzione della carta e della stampa a caratteri mobili con un giusto tributo a Gutenberg.

A seguire, la giornata inaugurale si chiuderà con un'affermata formazione jazz, il “Tiziana Coco Trio”, nell'ambito della rassegna Musica da bere, che si esibirà alle ore 21 di sabato 19 agosto presso la Sala della Musica del Teatro Comunale di Santa Maria Maggiore.

Di seguito il programma dettagliato:

- domenica 20 agosto: l'atteso ritorno a Sentieri e Pensieri di Giuseppe Culicchia con un reading dedicato al suo ultimo libro “Essere Nanni Moretti” Ed. Mondadori (ore 18); a seguire la scrittrice Cristina Caboni presenta il suo libro “Il giardino dei fiori segreti” Ed. Garzanti secondo classificato al Premio Bancarella 2017, con Alessia Liparoti, giornalista e collaboratrice de IlLibraio.it (ore 21).

- lunedì 21 agosto: lo scrittore e storico Benito Mazzi presenta il suo ultimo libro “La banda del lupo” Ed. Il Rosso e il Blu, in dialogo con il giornalista, scrittore e Direttore Artistico di Sentieri e Pensieri, Bruno Gambarotta (ore 18); a seguire lo scrittore e libraio Alessandro Barbaglia presenta il suo ultimo libro in finale al Premio Bancarella “La locanda dell'ultima solitudine” Ed. Mondadori, in un reading con l'accompagnamento musicale eseguito dell'Orchestrina della Locanda dell'Ultima Solitudine (ore 21).

- martedì 22 agosto: i due celebri giornalisti sportivi Darwin Pastorin e Paolo Viberti presentano i loro ultimi libri “Lettere a un giovane calciatore” Ed. Chiarelettere e “I dannati del pedale” Ed. Ediciclo (ore 18).

- mercoledì 23 agosto: lo scrittore Andrea Vitali presenta il suo ultimo libro “A cantare fu il cane” Ed. Garzanti (ore 18); a seguire l'imprenditore e patron di Eataly, Oscar Farinetti, presenta il suo ultimo libro “Ricordiamoci il futuro” Ed. Feltrinelli con la giornalista Monica Viani (ore 21).

- giovedì 24 agosto: la scrittrice Masal Pas Bagdadi presenta il suo ultimo libro “Il tempo della solitudine” Ed. Bompiani (ore 18); il giornalista Domenico Quirico presenta il suo ultimo libro “Ombre dal fondo” Ed. Neri Pozza con un film di Paola Piacenza (ore 21).

- venerdì 25 agosto: l'alpinista e scrittore Mauro Corona e il musicista Luigi Maieron presentano il loro ultimo libro “Quasi niente” Ed. Chiarelettere in un incontro tra musica, ricordi e suggestioni (ore 18); a seguire il finale di Sentieri e Pensieri, serata a cura del CAI Valle Vigezzo, con il meteorologo Luca Mercalli in dialogo con Raffaele Marini - “Micro e Macro: dai microclimi del Lago Maggiore e della Val Grande al clima del pianeta" (ore 20.45 Teatro Comunale).

I PROTAGONISTI DI SENTIERI E PENSIERI
Piazza Risorgimento e Teatro Comunale

Domenica 20 agosto
Ore 18 – Piazza Risorgimento

Presentazione del libro Il giardino dei fiori segreti (Garzanti) Finalista Premio Bancarella 2017 di Cristina Caboni con la giornalista e collaboratrice de IlLibraio.it Alessia Liparoti
Cristina Caboni vive con il marito e i tre figli in provincia di Cagliari, dove si occupa dell’azienda apistica di famiglia. Appassionata coltivatrice di rose, studia da tempo il mondo delle essenze e delle fragranze naturali. Il giardino dei fiori segreti è il suo terzo romanzo, finalista del Premio Bancarella 2017.

Ore 21.00 – Piazza Risorgimento
Presentazione del libro Essere Nanni Moretti (Mondadori) con un reading dell'autore Giuseppe Culicchia

Giuseppe Culicchia (Torino, 1965), ex libraio, è figlio di un barbiere siciliano e di un'operaia piemontese. Ha pubblicato 24 libri con i maggiori editori italiani ed è tradotto in dieci lingue. Dal suo long seller Tutti giù per terra, ristampato da oltre vent'anni, presente nelle antologie scolastiche e incluso da Mondadori nella collana 900 Italiano, è stato tratto l'omonimo film. Il suo Torino è casa mia è il titolo di maggiore successo della collana Contromano di Laterza. Di Einaudi il recente Mi sono perso in un luogo comune. Tra gli altri titoli pubblicati: Il paese delle meraviglie (2004), Brucia la città (2009), Sicilia, o cara (2010), Venere in metrò (2012), E così vorresti fare lo scrittore (2013). Ha tradotto tra gli altri Mark Twain, Francis Scott Fitzgerald e Bret Easton Ellis.

Lunedì 21 agosto
Ore 18 – Piazza Risorgimento
Presentazione del libro “La banda del Lupo” (Il Rosso e il Blu) di Benito Mazzi con il Direttore Artistico di Sentieri e Pensieri Bruno Gambarotta

Benito Mazzi, vincitore e finalista di importanti premi letterari fra i quali Selezione Premio Strega, Biella Letteratura (con Umberto Eco, Giorgio Bocca ed Edmondo Berselli), Coni, Bancarella Sport, Cesare Pavese, Gambrinus Mazzotti e Itas per la montagna, Ipotesi Cinema Piemonte (alla carriera), ha scritto oltre sessanta libri. È stato tradotto in una decina di Paesi europei e negli Stati Uniti. Da suoi libri sono state tratte riduzioni teatrali, documentari e mini fiction, fra le quali “Malabrocca, la maglia nera” vincitrice nel 2008 del Festival internazionale del Cinema Nuovo. Il suo volume “Almeno questanno fammi promosso”, pubblicato da Rizzoli con presentazione di Gaetano Afeltra, è stato inserito nella collana “La Biblioteca del Corriere della sera”. Ha diretto per 30 anni il settimanale Eco Risveglio dell’Ossola.

Ore 21 – Piazza Risorgimento
Presentazione del libro “La locanda dell'ultima solitudine” (Mondadori) Finalista Premio Bancarella 2017 – Reading con l'autore Alessandro Barbaglia e l'accompagnamento musicale eseguito dell'Orchestrina della Locanda dell'Ultima Solitudine.

Alessandro Barbaglia, poeta e libraio, ha trentacinque anni e vive a Novara. Con una scrittura lieve e pervasa di poesia, tra giochi linguistici, pennellate surreali e grande tenerezza, Alessandro Barbaglia arriva in libreria con il suo primo romanzo “La locanda dell’ultima solitudine”, Finalista al Premio Bancarella 2017, dove ci racconta una splendida e unica storia d’amore.

Martedì 22 agosto
Ore 18 – Piazza Risorgimento
Darwin Pastorin e Paolo Viberti presentano i loro ultimi libri “Lettere a un giovane calciatore” (Chiarelettere) e “I dannati del pedale” (Ediciclo) .

Darwin Pastorin (classe 1955, italo-brasiliano come José Altafini e Angelo Sormani), ex centravanti. Epico un suo gol, con la maglia della Rappresentativa del V Liceo Scientifico di Torino, nella sfida con i professori (stagione 1973-74). Fece un provino con la Juventus, 1967, realizzò una rete, ma venne scartato. Fu tra i primi convocati della Nazionale Scrittori “Osvaldo Soriano Football Club” (2001). Il centravanti Pietro Anastasi, il fantasista Giovanni Arpino e l’eclettico Vladimiro Caminiti i suoi idoli. Considera Maradona uno dei più grandi poeti del Novecento e Eduardo Galeano uno dei più tenaci difensori della dignità dei poveri e degli emarginati dell’America Latina. Oggi fa il giornalista e, a volte, come in questo caso, lo scrittore.
Paolo Viberti, torinese, classe 1956, 35 anni a Tuttosport, un palmares visivo ed emotivo di nove Olimpiadi, 30 Giri d'Italia, 17 Tour de France, innumerevoli Mondiali o Europei di ciclismo, basket, sci, fondo, slittino, baseball. Innamorato della bici, ha scalato da solo tutte le vette di Giro e Tour. Ha scritto quattro libri per la Sei: L'Ultimo Avversario, Coppi Segreto, Storia delle Olimpiadi e Storia delle Olimpiadi invernali; quindi un romanzo psicologico dal titolo L'inconscio di Coppi, per Bradipolibri.

Mercoledì 23 agosto
Ore 18 – Piazza Risorgimento
Presentazione del libro “A cantare fu il cane” (Garzanti) di Andrea Vitali .

Andrea Vitali è nato a Bellano, sul lago di Como, nel 1956. Medico di professione, ha esordito come scrittore nel 1989 con il romanzo Il procuratore. Approdato alla Garzanti nel 2003 con Una finestra vistalago, ha continuato a riscuotere ampio consenso di pubblico e di critica con i romanzi che si sono succeduti, costantemente presenti nelle classifiche dei libri più venduti, ottenendo, tra gli altri, il premio Bancarella nel 2006 (La figlia del podestà), il premio Ernest Hemingway nel 2008 (La modista), il premio Procida Isola di Arturo Elsa Morante, il premio Campiello sezione giuria dei letterati nel 2009, quando è stato anche finalista del premio Strega (Almeno il cappello), il premio internazionale di letteratura Alda Merini, premio dei lettori, nel 2011 (Olive comprese). Nel 2008 gli è stato conferito il premio letterario Boccaccio per l’opera omnia e nel 2015 il premio De Sica.

Ore 21 – Piazza Risorgimento
Presentazione del libro “Ricordiamoci il futuro” (Feltrinelli) di Oscar Farinetti con la giornalista Monica Viani.

Natale Oscar Farinetti, detto Oscar, è un imprenditore. Nato ad Alba, capitale delle Langhe, nel 1954, incomincia nel 1978 a lavorare con il padre nel supermercato Unieuro. A metà degli anni ottanta, trasforma Unieuro in centri specializzati in elettronica di consumo. Nel 2002 vende la catena Unieuro per tornare alla tradizione di famiglia, il cibo. Fonda Eataly, che oggi è la più importante realtà mondiale per l’alta qualità enogastronomica italiana. Ha scritto Coccodè (Giunti, 2009), 7 mosse per l’Italia (Giunti, 2011), Storie di coraggio (Mondadori, 2013), Mangia con il pane (Mondadori, 2015) e, con Feltrinelli, Nel Blu (2015).

Giovedì 24 agosto
Ore 18 – Piazza Risorgimento
Presentazione del libro “Il tempo della solitudine” (Bompiani) di Masal Pas Bagdadi.

Masal Pas Bagdadi nasce a Damasco nel 1938 e a soli cinque anni fugge dalla Siria per le persecuzioni antisemite, entrando illegalmente in Palestina. Dopo la lacerante separazione dalla madre e dalla sorella, trascorre gli anni della crescita in un kibbutz e, una volta adulta, si trasferisce in Italia. Psicoterapeuta e scrittrice, ha pubblicato con Franco Angeli molti saggi di psicopedagogia per genitori ed educatori. Da “Chi sono io?” (2006) sono stati tratti una mostra, un programma televisivo sul disegno infantile e l’omonima associazione Onlus, di cui Masal è presidente, che promuove iniziative sulla creatività nell’infanzia. Con Giunti è uscita con “Finché legge non ci separa” e “Dizionario Affettivo Adulto-Bambino Bambino-Adulto”. Bompiani ha pubblicato la sua autobiografia, “A piedi scalzi nel kibbutz” (2003), “Mamma Miriam” (2013) e “Ho fatto un sogno” (2015). Alcune sue opere sono disponibili anche in ebook su www.vandaepublishing.com.

Ore 21 – Piazza Risorgimento
Presentazione del libro “Ombre dal fondo” (Neri Pozza) di Domenico Quirico con un film di Paola Piacenza .

Domenico Quirico è giornalista de La Stampa, responsabile degli esteri, corrispondente da Parigi e ora inviato. Ha seguito in particolare tutte le vicende africane degli ultimi vent’anni dalla Somalia al Congo, dal Ruanda alla primavera araba. Ha vinto i premi giornalistici Cutuli e Premiolino e, nel 2013, il prestigioso Premio Indro Montanelli. Ha scritto quattro saggi storici per Mondadori (Adua, Squadrone bianco, Generali e Naja) e Primavera araba per Bollati Boringheri. Presso Neri Pozza ha pubblicato Gli Ultimi. La magnifica storia dei vinti e Il paese del male.

Venerdì 25 agosto
Ore 18 – Piazza Risorgimento
Presentazione del libro “Quasi niente” (Chiarelettere) di Mauro Corona e Luigi Maieron .

Mauro Corona è nato a Erto (Pordenone) nel 1950. È autore di Il volo della martora, Le voci del bosco, Finché il cuculo canta, Nel legno e nella pietra, Aspro e dolce, L’ombra del bastone, Vajont: quelli del dopo, I fantasmi di pietra, Cani, camosci, cuculi (e un corvo), Storia di Neve, Il canto delle manére, La fine del mondo storto (premio Bancarella 2011), La ballata della donna ertana, Come sasso nella corrente, Venti racconti allegri e uno triste, Guida poco che devi bere: manuale a uso dei giovani per imparare a bere, La voce degli uomini freddi (finalista premio Campiello 2014), Una lacrima color turchese, I misteri della montagna, Favola in bianco e nero, La via del sole e delle raccolte di fiabe Storie del bosco antico e Torneranno le quattro stagioni, editi da Mondadori. Ha pubblicato anche La casa dei sette ponti (Feltrinelli 2012) e Confessioni ultime (Chiarelettere 2013).
Luigi Maieron è nato a Cercivento (Udine) nel 1954. Dal nonno e dalla madre ha ereditato la passione per la musica, iniziando a suonare fin da bambino nella sua Carnia. Ha vinto tre edizioni del Festival del canto friulano (1993, 1995, 2012) e il premio Friùl (1997). Ha avviato una collaborazione artistica con Mauro Corona e Toni Capuozzo con lo spettacolo Tre uomini di parola. Nel 2002 ha pubblicato l’album Si Vîf, prodotto da Massimo Bubola, ottenendo un ottimo successo di critica e collocandosi al secondo posto al premio Tenco. Il suo album più recente s’intitola Vino, tabacco e cielo (2011). Su “la Repubblica” Gianni Mura ha definito Maieron “un albero che ha il dono della parola”.

Ore 20.45 – Teatro Comunale
Incontro con Luca Mercall i – “Micro e Macro: dai microclimi del Lago Maggiore e della Val Grande al clima del pianeta” in dialogo con Raffaele Marini

Serata a cura del CAI Valle Vigezzo
Luca Mercalli (Torino, 1966), climatologo, direttore della rivista Nimbus, presiede la Società Meteorologica Italiana, associazione nazionale fondata nel 1865. Si occupa di ricerca su climi e ghiacciai alpini, insegna sostenibilità in scuole e università in Italia, Svizzera e Francia e la pratica in prima persona, vivendo in una casa a energia solare, viaggiando in auto elettrica e coltivando l'orto. Per RAI3 ha lavorato a "Che tempo che fa", "Scala Mercalli" e "TGMontagne". Editorialista per La Stampa, scrive anche su Donna Moderna e Gardenia; ha al suo attivo migliaia di articoli e oltre 1600 conferenze, voce innovativa nella comunicazione ambientale. Tra i suoi libri: Filosofia delle nuvole, Che tempo che farà, Viaggi nel tempo che fa, Prepariamoci, Clima bene comune, Il mio orto tra cielo e terra.