Orta, il lago dei poeti

user picture
Orta ospiterà la X edizione del Poetry on the lake

Chi ama la poesia, chi cerca l’ispirazione per un componimento letterario non può non visitare, almeno una volta nella vita Orta e il suo lago. Che da sempre ha attirato e ispirato uomini di cultura di nazioni diverse: da Friederick Nietzsche a Robert Browning, George Meredith, Honoré de Balzac, Eugenio Montale solo per citarne alcuni del passato. Ma nel nostro elenco potrebbero ben figurare anche molti poeti contemporanei, che si sono lasciati affascinare dall’incanto di Orta, grazie al festival “Poetry on the lake”, rassegna, nata nel 2001 per iniziativa di Gabriel Griffin. L’edizione 2010 si terrà dal 1° al 3 ottobre e richiamerà, come sempre, poeti e scrittori che si incontreranno, confronteranno, si dedicheranno a pubbliche letture e visiteranno i luoghi più suggestivi del Cusio. L’apertura ufficiale del festival avverrà venerdì 1° ottobre, presso il Palazzotto in piazza Motta, alle 16.45, con Robert Morley, che presenterà la raccolta antologica della X edizione dal titolo “Reflection on lake Orta”. Alle 17.45, i partecipanti partiranno per la crociera dei poeti, che li condurrà nella città di Gianni Rodari, Omegna. Sabato 2 ottobre, sempre al Palazzotto di Orta, alle 10.30 parleranno Christopher North, Tiziano Fratus e James Harpur, mentre nella sala Tallone si terrà la lettura di opere di Carol Anna Duffy; a chiudere la giornata la presentazione dei Silver Wyvern Awards tenuta da Laurence Bristow-Smith. La giornata di domenica 3 ottobre sarà dedicata alla visita del Sacro Monte, con partenza alle 11 da piazza Motta: qui, con soste alle cappelle e letture, si terrà un reading itinerante che vedrà impegnati Franco Acquaviva, Carole Baldock, Victoria Field, Alwyn Marriage e gli altri poeti presenti. Per info: www.poetryonthelake.org



Photo gallery


Video Gallery

Per gli utenti registrati

BANNER_SERVIZIPREMIUM.jpg

Newsletter